• Sapevi che l’eccitazione fisica e mentale non vanno sempre di pari passo? E che l’appetito sessuale varia negli anni? Ti hanno detto cosa si nasconde dietro le quinte nella pornografia? Oggi parleremo di questo e altro ancora


  • Per comprendere meglio la tua sessualità, abbiamo raccolto 10 lezioni che non hai mai imparato al liceo e che dovremmo tenere a mente


  • Il rispetto, la conoscenza di sé e la comunicazione sono i pilastri del benessere sessuale

Ti ricordi il file colloqui di educazione sessuale cosa ti hanno dato al liceo? Ricorda. Probabilmente avevi tra i 14 ei 16 anni e ti hanno detto le basi: come funziona la pillola del giorno dopo e l’importanza del preservativo maschile per evitare di contrarre malattie sessualmente trasmissibili.

Nell’adolescenza abbiamo migliaia di dubbi sul sesso, ma anche intenso imbarazzo nel risolverli. Ecco perché i discorsi di educazione sessuale consistevano in mezz’ora per fare battute, rivedere concetti di base e riflettere in silenzio.

Per fortuna i tempi cambiano e sempre più psicologi frequentano istituti per affrontare altre questioni uguali o più importanti dell’uso del preservativo maschile.

Hai molte domande sull’educazione sessuale al liceo?

Cos’è l’educazione affettivo-sessuale

L’educazione affettivo-sessuale è un’attività pedagogicaca in cui è fornito informazioni sulla sessualità così rigoroso, completo e privo di ideologie e credenze. Inoltre, secondo l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità) ricevere questo tipo di discorsi è un diritto dei bambini e degli adolescenti.

Questo ci porta al definizione di sessualità secondo questo organismo è “l’energia che ci spinge a cercare affetto, contatto, piacere, tenerezza e intimità, influenzando i nostri pensieri, sentimenti, azioni e interazioni ed essendo quindi legati alla nostra salute fisica e mentale”.

10 cose che non ti hanno detto durante i discorsi di educazione sessuale al liceo 10

Ecco perché quando si parla di sessualità, dobbiamo tenere conto anche dell’affettività. Il sesso non significa solo dormire con una persona. Comprende anche il rispetto reciproco e la comunicazione in modo aperto, empatico e senza tabù.

E per capire meglio la tua sessualità, abbiamo raccolto 10 lezioni che non hai mai imparato al liceo e che dovremmo tenere a mente:

1. Puoi cambiare idea in qualsiasi momento

Hai il diritto di farlo dire di no “ in qualsiasi momento della relazione affettivo-sessuale. Se qualcuno ti sta prendendo in giro e non ti piace, non accettare qualcosa che non hai voglia di fare senza compromessi. Se ti piace, ti baci, ma non vuoi andare oltre, non devi nemmeno sentirti in colpa per aver frenato. E se nel mezzo dell’atto sessuale ti senti a disagio oa disagio, puoi e dovresti smetterla.

E se l’altra persona ti fa sentire in colpa per aver cambiato idea, ti ricatta o ti insultail meglio che puoi fare è mandarla a fare un giro.

2. Non esistono pratiche esclusive per un orientamento sessuale

Molti uomini si vergognano di fare pratiche che coinvolgono stimolazione della sua zona anale. La ragione? Che fin dall’infanzia li abbiamo associati a uno specifico orientamento sessuale.

Questo è offensivo e falso. Il piacere non comprende orientamenti sessuali o stereotipi, ma è gratuito.

3. A volte l’eccitazione fisica e mentale non vanno di pari passo

Forse un giorno incontrerai qualcuno che ti eccita molto, ma il tuo pene non ha un’erezione o la tua vagina non si lubrifica. Questo è più comune di quanto pensi e non c’è niente di sbagliato in esso. Non dovresti sentirti in colpa, né mettere in discussione il tuo desiderio.

10 cose che non ti hanno detto durante i discorsi di educazione sessuale al liceo 11

Stress, salute fisica e cambiamenti ambientali possono influenzare l’eccitazione fisica. A volte non è nemmeno necessario alcun trigger perché ciò avvenga. E se il tuo partner ti chiede “È che non ti indosso più?”, La cosa migliore che puoi fare è inviargli questo articolo.

4. Non devi avere un tipo di corpo specifico per goderti il ​​sesso.

Non importa se indossi una taglia 34 o una 52, il sesso è adatto a tutti i corpi. Se sei riluttante a mettere in pratica alcune posture perché pensi che a causa del tuo peso sarai incapace o perché ti vergogni di avere delle pieghe, togliti l’idea dalla testa!

L’ultima cosa che il tuo partner noterà è se hai la cellulite, le smagliature o le maniglie dell’amore. Ulteriore, liberarti da queste inibizioni ti aiuterà a goderti il ​​sesso.

Questo vale per i capelli corporeo. Non devi fare la ceretta se non ne hai voglia. Non è né antigenico, né antiestetico.

5. La pornografia è finzione

Di fronte alla disinformazione, molti giovani usano il porno per riferimento. Infatti, secondo un rapporto di Save The Children, più della metà degli adolescenti spagnoli che guardano il porno ne è ispirato.

Come significa fantasticare ed esplorare la tua sessualità è meraviglioso, ma tieni presente che la maggior parte di ciò che vedi è finzione. Ad esempio, in una scena di sesso anale non vedi la preparazione precedente (clisteri, dilatazione, lubrificazione). Questo può richiedere ore che si traduce in un video di 5 minuti.

Peggio ancora, quando provi a ricreare questo nella tua vita reale, tu o il tuo partner soffrirete e puoi finire per sviluppare la paura di certe pratiche sessuali.

6. Ogni persona comprende la sessualità in modo diverso

La sessualità non è “né nera né bianca”. Esiste una vasta gamma di colori in cui le persone possono posizionarsi. Aspetti come il poliamore o le relazioni aperte lo dimostrano.

10 cose che non ti hanno detto durante i discorsi di educazione sessuale al liceo 12

È anche importante non giudicare le tue fantasie. Finché lo sono le pratiche sessuali consensuale e rispettoso con l’altra persona, non c’è niente di cui vergognarsi.

7. Il tuo appetito sessuale può variare nel tempo

Avrai fasi in cui vuoi fare sesso a tutte le ore. A volte te ne vai senza salutare l’altra persona. Altre volte vorrai tenerla stretta tutta la notte.

Ci saranno anche serie in cui l’unica cosa che vuoi è essere a casa a guardare un film (con o senza un partner). Il sesso sarà il minimo.

Questo non è negativo né significa nulla. Devi imparare ad ascoltare il tuo corpo e, soprattutto, a non farti pressioni per fare cose che non ti senti di fare.

8. Hai il diritto di dire cosa ti piace e cosa non ti piace

Il sesso va di pari passo la comunicazione. Se non ti piace qualcosa nel mezzo dell’atto, devi dirlo chiaramente. Aiutare il tuo partner a capire il tuo piacere è il modo migliore per garantire una salute sessuale completa.

E per favore non fingere un orgasmo. Se il modo in cui ti stimolano non ti dà abbastanza piacere, puoi dire loro come migliorare o addirittura masturbarsi mentre fai sesso. Un orgasmo non è meno orgasmo perché intervieni per ottenerlo.

9. Non ci sono limiti di età per provare cose nuove

Se tutti i tuoi amici hanno già fatto sesso e tu no, non farti pressioni per farlo. Non importa se hai 16, 19, 25 o 30 anni.

10 cose che non ti hanno detto durante i discorsi di educazione sessuale al liceo 13

Né dovresti sentirti in colpa per il godimento di pratiche più convenzionali o, dall’altro lato della medaglia, per avere parafilie o feticci non normativi.

10. Per provare piacere devi conoscere il tuo corpo

Prendi uno specchio, siediti sul letto e ispeziona il tuo corpo. Guarda la tua vagina o il tuo pene. Scopri ogni neo, ogni segno e ogni piega. Guarda il tuo corpo finché non perdi la vergogna. E dopo aver guardato, toccati. Non con intenti sessuali, ma per conoscerti meglio. Accarezzati, abbracciati e goditi la tua pelle.

Poi verrà il piacere con te stesso e con il tempo, il piacere con le altre persone. Non è una gara, ma un sentiero escursionistico con diverse soste.