Da una catastrofe del cambiamento climatico a un’invasione aliena, i pensieri del fisico britannico su ciò che potrebbe accadere in futuro erano tutt’altro che ottimistici.

La fama di Stephen Hawking si basava sulla ricerca che fece sulla relatività e sui buchi neri, sebbene spesso uscisse dal proprio campo di ricerca, usando il suo riconoscimento per evidenziare quelle che vedeva come le grandi sfide esistenziali e minacce per l’umanità. nei prossimi decenni. Le sue dichiarazioni hanno fatto notizia sui media, il che in diverse occasioni ha causato polemiche.

AP

1.Esplora lo spazio e lascia il pianeta Terra

5 previsioni preoccupanti fatte da Stephen Hawking.  Ha messo in guardia sul futuro dell'umanità 25
Pixabay

Per decenni, Hawking ha chiesto agli esseri umani di iniziare il processo di insediamento permanente di altri pianeti. Il ragionamento di Hawking era che l’umanità alla fine sarebbe caduta vittima di una catastrofe a livello di estinzione, forse il prima possibile. Ciò di cui era preoccupato erano i cosiddetti eventi ad alto impatto e bassa probabilità: un grande asteroide che colpisce il nostro pianeta è il classico esempio. Ma Hawking ha percepito una serie di altre potenziali minacce: intelligenza artificiale, cambiamento climatico, virus OGM e guerra nucleare, solo per citarne alcuni.

Per garantire la sopravvivenza dell’umanità, il fisico teorico pensava che avremmo dovuto colonizzare altri pianeti e sistemi solari. “Il diffondersi può essere l’unica cosa che ci salva da noi stessi. Sono convinto che gli esseri umani debbano lasciare la Terra “, ha detto a un pubblico a un festival norvegese di scienza e arte nel 2017.


Due.Intelligenza artificiale

5 previsioni preoccupanti fatte da Stephen Hawking.  Ha messo in guardia sul futuro dell'umanità 27
Pixabay

Hawking ha riconosciuto le grandi opportunità emerse dai progressi nell’intelligenza artificiale, ma ha anche avvertito dei pericoli.

Nel 2014, ha dichiarato alla BBC che “lo sviluppo della piena intelligenza artificiale potrebbe significare la fine della razza umana”. Nel 2017, ha detto alla rivista Wired che l’intelligenza artificiale “è fuori dalla bottiglia”. Temeva che i progressi nell’intelligenza artificiale avrebbero portato a “un nuovo modo di vivere che avrebbe superato gli umani”.


3.Cambiamento climatico

5 previsioni preoccupanti fatte da Stephen Hawking.  Ha messo in guardia sul futuro dell'umanità 29
Pixabay

Il fisico di Cambridge considerava il riscaldamento globale una delle maggiori minacce alla vita sul pianeta. Hawking temeva in particolare il cosiddetto punto critico, in cui il riscaldamento globale sarebbe diventato irreversibile. Ha anche espresso preoccupazione per la decisione degli Stati Uniti di recedere dall’accordo di Parigi.

“Siamo vicini al punto di svolta in cui il riscaldamento globale diventa irreversibile. L’azione di Trump potrebbe spingere la Terra sull’orlo del baratro, per diventare Venere, con una temperatura di 250 gradi, e piovere di acido solforico “, ha detto a BBC News.


Quattro.Contatto con gli alieni

5 previsioni preoccupanti fatte da Stephen Hawking.  Ha messo in guardia sul futuro dell'umanità 31
Pixabay

Esiste un intero campo della scienza, noto come Seti (The Search for Extraterrestrial Intelligence) dedicato all’ascolto dei segnali di esseri intelligenti in altre parti dell’Universo. Ma Hawking ha messo in guardia dal tentare di acclamare attivamente eventuali civiltà extraterrestri che potrebbero esistere.

Nel 2010, ha detto a Discovery Channel che gli alieni potevano semplicemente attaccare la Terra per ottenere risorse e poi andare avanti. “Se gli alieni ci visitassero, il risultato sarebbe stato come quando Colombo sbarcò in America, cosa che non ha funzionato bene per i nativi americani”, ha detto.


5. Modifica genica

5 previsioni preoccupanti fatte da Stephen Hawking.  Ha messo in guardia sul futuro dell'umanità 33
Pixabay

Nella sua raccolta postuma di articoli e saggi, Brief Answers to the Big Questions, Stephen Hawking ha predetto che le tecniche di editing genetico si tradurranno in una razza di “superumani”, “una razza di esseri auto-progettati che stanno migliorando a un ritmo che crescente”.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));