Paddy Joyce soffre di autismo e questo lo rende più sensibile agli altri. Un giorno in televisione ha visto gli infermieri sconvolti dalle cifre del contagio, così per alleviare le sue ansie, ha iniziato a scrivere una lettera personalizzata ai 700 funzionari dell’ospedale, un dono di cui fanno tesoro.

Non c’è dubbio che durante il pandemia il carico di lavoro per lui personale sanitario è almeno triplicato. Le ultime ore basse fatica può influenzare l’umore di molti professionisti, perché finalmente sono anche degli esseri gli esseri umani Ed essere in prima linea, guardare i malati soffrire non è per niente facile.

PAPÀ

Il giovane Paddy Joyce, 17 anni, ha autismo e un giorno in televisione notò che c’erano le infermiere di un ospedale fastidioso dopo aver visto il numero di infezioni e decessi, si prega di chiedere alla popolazione la responsabilità. Il ragazzo ha chiesto a sua madre cosa poteva fare per aiutarli e lei lo ha consigliato scrivi loro una lettera.

Si sono messi in contatto con il Servizio Sanitario Nazionale per inviare una lettera all’infermiera che appariva infastidita in televisione e quando ha scoperto che anche gli altri erano stati contenti di una cosa del genere, ha deciso di scrivere a tutti.

Adolescente autistico scrive 700 lettere a medici e infermieri: "Anche loro possono sorridere" 17
PAPÀ

Non volevo lasciare nessuno dimenticato, quindi dopo una lettera aperta alla squadra, ha iniziato a realizzarli personalizzato. In totale alcuni 700 missive per ciascuno dei medici e degli infermieri dell’ospedale, ciascuno con a messaggio diverso e menzionando il nome del professionista. Paddy l’ha detto a Metro “Anche se stanno lavorando per salvarli tutti, anche loro possono sorridere”.

“Quest’ultimo anno è stato molto diverso da tutto ciò che abbiamo conosciuto e non è ancora finito. Siamo ancora molto impegnati con i pazienti Covid e con quelli che non lo sono, e gesti come questi ci danno una spinta per andare avanti “.

–Pat Cruickshanks, infermiera, a Metro–

Adolescente autistico scrive 700 lettere a medici e infermieri: "Anche loro possono sorridere" 19
PAPÀ

Parte di ciò che più colpisce molti bagni è pensare che nonostante tutto sforzo che fanno giorno dopo giorno, è utile solo per contenere poiché vedono i numeri crescere ogni settimana. Sanno che la maggior parte dei file soluzione è responsabilità delle persone, ma non possono negare l’attenzione a nessuno, “anche se volessero trovarla”.

Adolescente autistico scrive 700 lettere a medici e infermieri: "Anche loro possono sorridere" 21
PAPÀ

In ospedale sono tutti molto grato con Paddy e settimana dopo settimana riempie i loro cuori per vedere il giorno in cui arrivano le lettere del ragazzo. I sorrisi degli ufficiali riempire i corridoi e tra loro commentano le parole positive che scrive loro, trovando incredibile che dedichi a singola lettera a ogni persona. In futuro sperano di incontrare il ragazzo e di poter passare del tempo con lui, in modo che incontri tutti coloro che per molto tempo, hanno reso felice la loro giornata o settimana in un momento difficile.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));