Ha 22 anni e già è una dei poeti contemporanei più famosi al mondo. Grazie alla raccomandazione che Jill Biden ha fatto al marito, l’attuale presidente degli Stati Uniti, Amanda Gorman ha potuto partecipare alla cerimonia di inaugurazione di Joe Biden, diventando il più giovane poeta che ha letto le sue poesie in un atto come questo nella storia del paese americano.

Chi è Amanda Gorman?

Meno di un mese dopo, questa volta ci godiamo di nuovo la parola recitata da Gorman in un altro macro evento nella super bowl, uno degli eventi più importanti dello sport americano. Il pomeriggio del 7 febbraio è stato segnato per tutti gli appassionati di football americano, con la finale del campionato della National Football League (NFL), in cui, tra l’altro, hanno vinto i Tampa Bay Buccaneers.

Per rendere questo evento, uno dei più importanti dell’anno negli Stati Uniti, ancora più spettacolare, ci sono sempre grandi star nazionali e internazionali per animare il gioco e attirare gli sguardi di coloro che non sono così fan del football americano. Dopo che Shakira e Jennifer Lopez hanno superato la loro prestazione nel primo tempo lo scorso anno, quest’anno il livello era alto. Tant’è che sembra che non sia stato superato. Anche se dobbiamo tenere presente che la pandemia di coronavirus non rende le cose facili.

Il fine settimana Era l’artista che si è preso il merito di aver recitato nel momento più importante della finale, il break show. Sebbene alla fine non avesse guest star (si vociferava che anche la stessa Rosalía potesse accompagnarlo), è stato in grado di eseguire solo una performance di quindici minuti che ha recensito i suoi grandi successi musicali.

Amanda Gorman al Super Bowl del 2021 4

The Weeknd, uno spettacolo decaffeinato

Nel precedente concerto della festa, spiccavano le performance musicali di Miley Cyrus, che ha invitato Billy Idol sul suo palco. Jazmine Sullivan e il cantante country Eric Church hanno eseguito l’inno nazionale e anche l’artista HER si è esibita insieme alla sua chitarra elettrica.

Amanda gorman e la forza della sua voce e la sua espressività (oltre al magnifico aspetto di Moschino) hanno catturato tutti gli occhi appena prima dell’inizio della partita. Di nuovo, Gorman fa la storia diventando il primo poeta a partecipare a un Super Bowl; e ancora una volta emoziona il pubblico con la poesia. Questa volta ha scelto il testo ‘Il coro dei capitani’ con il quale ha voluto rendere omaggio agli eroi della pandemia di coronavirus, rappresentati in tre capitani che erano incaricati di lanciare la moneta che decide quale squadra ha il primo possesso.

Quei tre capitani onorari erano un professore, Trimaine Davis; un’infermiera, Suzie Dorner; e James Martin, un veterano della Marina. “Oggi onoriamo i nostri tre capitani, per le loro azioni e il loro impatto in un momento di incertezza e bisogno. Hanno preso l’iniziativa, superando tutte le aspettative e i limiti, elevando le loro comunità e i loro vicini come leader, guaritori ed educatori”, ha iniziato il testo interpretato da Amanda Gorman nel Super Bowl.