Poco Jorge è stato un mese separato dalla sua mamma, che ha anche preso la malattia. Entrambi sono già sana.

Lo scorso 15 giugno, è nato in ospedale in perù Ospedale Edgardo Rebagliati (Assicurazione Sociale (EsSalud) un bambino prematuro di nome George, con un peso di soli 580 grammi. Purtroppo, lui e sua madre ha acquisito l’infezione del coronavirus.

Giorni dopo, e grazie alle cure ricevute in area di terapia intensiva Neonatale, il piccolo è riuscito a superare il coronavirus, con la madre in un territorio isolato di Emergenza, Ginecologia, come riportato in ospedale.

Ospedale Edgardo Rebagliati (Assicurazione Sociale (EsSalud)

Il piccolo George ha dovuto separarsi dalla sua mamma Lissy per un mese dal virus. “Siamo arrivati al Rebagliati ospedale, trasferito da Cañete e come dico sempre, Dio ci ha comandato di un luogo in cui ricevere l’aiuto, il sostegno di angeli umani che hanno fatto si che il mio bambino è ancora vivo” egli disse al sito web dell’ospedale.

Bambino prematuro di soli 580 grammi battere il COVID-19. Riuscito a guadagno di peso e si sta ancora riprendendo 21
Ospedale Edgardo Rebagliati (Assicurazione Sociale (EsSalud)

“Le previsioni non erano incoraggianti, ma oggi veniamo al mese e noi siamo qui, dando una dura battaglia con i medici del Servizio di terapia intensiva–Neonatale dove sono i bambini prematuri”, ha aggiunto.

Oltre al recupero da coronavirus, Jorge è riuscito a guadagnare il peso durante il mese. Ora pesa 930 grammi, ma ancora deve seguire un trattamento speciale.

Bambino prematuro di soli 580 grammi battere il COVID-19. Riuscito a guadagno di peso e si sta ancora riprendendo 23
Ospedale Edgardo Rebagliati (Assicurazione Sociale (EsSalud)

“È il bambino più bambino nato da una mamma con una diagnosi positiva per l’Covid-19 e il più piccolo che ha ricevuto la nostra Unità,” ha detto il dottor. Marilú Partner nel Servizio di terapia intensiva-Neonatale del Rebagliati Ospedale.

Il Servizio di terapia intensiva Neonatale, fornisce altamente specializzato per la cura, con il calore e il trattamento umano per ogni neonato critico. “Il nostro obiettivo è il recupero del bambino e il loro reinserimento nella famiglia e nel sociale”, ha sottolineato, da parte sua, la licenza Zully Villanueva, specialista in terapia intensiva neonatale.

Bambino prematuro di soli 580 grammi battere il COVID-19. Riuscito a guadagno di peso e si sta ancora riprendendo 25
Ospedale Edgardo Rebagliati (Assicurazione Sociale (EsSalud)
Bambino prematuro di soli 580 grammi battere il COVID-19. Riuscito a guadagno di peso e si sta ancora riprendendo 27
Ospedale Edgardo Rebagliati (Assicurazione Sociale (EsSalud)

Fortunatamente George è sana e continua a riscuotere, ricevere la ventilazione assistita, per crescere. “Loro pulmoncitos sta riprendendo”, ha detto il medico Partner.