Bill Gates durante questa pandemia ha mostrato non solo essere una delle persone più ricche del mondo, ma anche un vero visionario. In più occasioni, il fondatore di Microsoft ha previsto alcune problematiche in relazione alla pandemia, come la data in cui torneremo finalmente alla normalità o il nome della prima azienda farmaceutica ad ottenere la licenza d’uso d’emergenza da applicare.

Inoltre, già nel 2015 a una conferenza TED e più recentemente a un evento organizzato nel 2018 dalla Massachusetts Medical Society e dal New England Journal of Medicine su una malattia infettiva, Bill Gates ha avvertito della pandemia che stiamo soffrendo oggi: “Ci sono aree, come la prevenzione, in cui non si stanno facendo progressi di fronte a una possibile pandemia. E dovremmo essere tutti preoccupati, perché se la storia ci ha insegnato qualcosa, è che ci sarà un’altra pandemia globale. Se qualcosa ucciderà più di 10 milioni di persone nei prossimi decenni, è probabile che sia un virus altamente infettivo piuttosto che una guerra “, ha detto il fondatore di Microsoft nel 2018.

Ora, in un’intervista diretta dal divulgatore scientifico Derek Muller sul suo canale YouTube, Veritasium, l’uomo d’affari ha avvertito di quello che saranno le prossime minacce che interesseranno il mondo intero: cambiamento climatico e bioterrorismo.

Nell’intervista, Bill Gates non è stato ottimista sul cambiamento climatico, anzi, lo ritiene in futuro provocherà ancora più morti della pandemia di coronavirus.

“Per capire il tipo di danno che il cambiamento climatico infliggerà, è sufficiente pensare alla devastazione causata dal COVID-19 e prevedere danni simili per un periodo di tempo molto più lungo. In altre parole, Entro il 2060, il cambiamento climatico potrebbe essere mortale come il coronavirus, e nel 2100 potrebbe essere cinque volte di più “, ha detto il magnate nell’intervista.

Il problema del cambiamento climatico è qualcosa che preoccupa molto Bill Gates, ma un’altra delle grandi minacce sarà, come ha spiegato, il bioterrorismo. Inoltre, il magnate lo riconosce È un argomento molto complicato di cui non molte persone vogliono parlare, ma per lui è una realtà.

Ed è che il magnate ritiene che “c’è la possibilità che qualcuno che vuole causare molti danni e dolore essere in grado di creare un virus. “ “La possibilità di incontrarlo è maggiore di quella di un’epidemia di origine naturale come quella attuale”, ha assicurato.

Come abbiamo anticipato in precedenza, non è la prima volta che Bill Gates rilascia una previsione di questo tipo. Durante tutta la pandemia ha avuto il coraggio di anticipare alcuni eventi come, ad esempio, la data in cui la vita tornerà com’era prima della pandemia (coincidente con l’OMS) o quella I primi mesi del 2021 sarebbero molto tragici in termini di contagi.

Previsioni di Bill Gates

Ancora una volta, in quest’ultima previsione avrebbe avuto ragione. Tuttavia, non possiamo ancora sapere quando finirà la pandemia; quindi non abbiamo altra scelta che continuare a rispettare le misure sanitarie e attendere fino al 2022