Nessuno è perfetto e anche le celebrità che hanno tutto a portata di mano per sembrare “irraggiungibili” non sono risparmiate da difetti e insicurezze; Inoltre, nemmeno i supereroi sono esenti, come Brie Larson, che per molto tempo ha dovuto lottare con la sua autoaccettazione.

L’interprete di Capitano Marvel ha confessato in un’intervista a W Magazine come ha dovuto affrontare gli standard di Hollywood.

Ha battuto le sue insicurezze come un eroe

Non credo che ci sia uno standard di bellezza. Ho lottato per sentirmi brutto per gran parte della mia vita e me ne dispiace davvero. Mi ci è voluto molto tempo per sentirmi completamente a mio agio. Ciò che mi ha dato conforto è sapere che posso essere chi voglio essere.

Ha dovuto superare i propri ostacoli

Brie Larson adolescente con camicetta blu, due code di cavallo con giarrettiere colorate e occhiali

Nella sua giovinezza non si è mai sentita abbastanza carina per un ruolo da protagonista e ha pensato che l’avrebbe condannata a ruoli di supporto per tutta la vita. Secondo le sue parole, ha dovuto lottare per abituarsi all’idea di essere una star.

Ora questo lungo viaggio di autoaccettazione l’ha portata non solo ad amare se stessa, ma anche ad assicurarsi che gli altri facciano lo stesso.

Vorrei che anche gli altri potessero brillare

Brie Larson alla premiere di The Avengers in un abito scollato lilla con spalline

Quello che mi spezza il cuore è pensare a persone nel mondo che non hanno sicurezza nel proprio corpo. Per me, questo è il mio obiettivo finale nella vita: fare tutto il possibile per dare alle persone la libertà di esprimersi ed essere esattamente chi vogliono essere, qualunque cosa sia, sapendo che anche questo può cambiare.

La talentuosa vincitrice degli Oscar e dei Golden Globe per la migliore attrice, nonché regista, sceneggiatrice e cantante, brilla ogni giorno di più e mostra la sua sicurezza, abbiamo detto che è anche bellissima? Adoriamo il grande messaggio di sviluppo che hai lasciato a tutti i tuoi fan, sei un ottimo esempio Brie!