La sua storia è diventata popolare qualche tempo fa, quando una famiglia ha deciso di dargli un’altra possibilità. Lo hanno adottato e da allora ha ritrovato la felicità.

Molti cuccioli vengono lasciati e lasciati a se stessi. Per le strade, nei campi e perfino nelle case stesse, abbandonate e legate. Purtroppo abbiamo causato loro molti danni, tuttavia, ci sono molte persone che si comportano da veri eroi, salvando le loro vite, salvandoli e dando loro una seconda possibilità.

La storia di Bumer, un cucciolo peruviano, è diventata popolare un paio di anni fa, quando dopo mesi di sofferenza ha sorriso di nuovo. Era stato tradito e abbandonato dalla sua famiglia, quando l’hanno portato all’aeroporto di Lima, tutti su una gruccia tranne lui. Ha aspettato lunghi mesi.

Facebook Milagros Salazar

Avevo una vita normale, tranquilla e con le basi per essere felice. Tutto è cambiato dall’oggi al domani. Un giorno uscì a fare una passeggiata con la sua famiglia, con tutti che portavano valigie e facevano progetti. Sono arrivati ​​all’aeroporto, ma non sono andati all’aereo.

Sono arrivati ​​e lo hanno lasciato davanti all’ingresso dei voli nazionali, dall’aeroporto Jorge Chávez di Lima (Perù). Si allontanarono e lui obbedientemente aspettò.

Bumer, il cucciolo tradito e abbandonato dalla sua famiglia all'aeroporto di Lima.  Aspettato per mesi 17
Facebook Milagros Salazar

Con sua sorpresa, la famiglia è salita su un aereo e si sono dimenticati di lui. Passarono i giorni, passarono i mesi e niente, non tornarono mai più. Era tutto pianificato.

Ha aspettato 6 lunghi mesi nello stesso posto, con l’illusione intatta di un possibile ritorno. Non è successo niente.

Bumer, il cucciolo tradito e abbandonato dalla sua famiglia all'aeroporto di Lima.  Aspettato per mesi 19
Facebook Milagros Salazar

Ha attraversato cose inimmaginabili, come il disprezzo delle persone, che lo hanno buttato fuori dal posto.

“Il cucciolo è molto malato, gli hanno messo addosso una scatola di cartone per alleviare il freddo ma l’hanno rubata per quanto è buono, Bumer dorme su uno straccio sporco e resiste fino alla pioggia senza muoversi da lì, perché sta ancora aspettando quel volo che pensa riporterà indietro la sua famiglia.

Per favore, il suo caso ci spezza il cuore, è commovente vederlo immobile in quel luogo. Se non esce di lì morirà presto, abbiamo bisogno URGENTEMENTE di una casa temporanea, ci occuperemo noi dell’adozione, del cibo e delle cure mediche di Bumer ”.

–Scrive la giovane Milagros Salazar, che ha reso pubblica la sua storia sui social–

Bumer, il cucciolo tradito e abbandonato dalla sua famiglia all'aeroporto di Lima.  Aspettato per mesi 21
Facebook Milagros Salazar

Ha iniziato ad ammalarsi, anche se hanno messo un pezzo di cartone sul pavimento, in modo che non soffrisse del freddo implacabile. Purtroppo gli è stato tolto, così da allora ha dormito su un panno sporco.

Da allora la sua storia è diventata nota e virale, con molte persone che la condividono. Ha toccato il cuore di una coppia peruviana solidale.

sdadas

Lo portarono da un veterinario, dove verificarono che soffrisse davvero di anemia, erlic e anche cimurro. Nonostante tutto, è riuscito a superare le disgrazie. Shirley Olivares e suo marito di nome Victor lo hanno salvato e adottato, dandogli una casa piena di amore e felicità.

“Bravo bumer, molto coraggioso, ora non sei più solo, la mia famiglia è la tua famiglia. Riceviamo tutti i tipi di aiuto attraverso il veterinario che sceglieremo oggi. Non abbiamo alcun tipo di conto né riceviamo denaro, solo donazioni di cibo e vestiario e aiutiamo con il veterinario a pagare le spese della sua malattia ”.

Shirley ha scritto sul suo profilo Facebook.

Da allora, il cucciolo ha vissuto con la coppia, felice della vita e lasciandosi alle spalle il suo oscuro passato. Ha riacquistato la sua fiducia e, sebbene non abbia dato notizie negli ultimi tempi, c’è da aspettarsi che viva pieno d’amore.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));