• Il cantante ha appena pubblicato il suo ottavo album come C. Tangana, ‘El madrileño’, che ha avuto un’accoglienza impressionante da parte dei suoi fan


  • In Yasss abbiamo raccolto le curiosità più interessanti su questo laureato in Filosofia che amava la ‘Farmacia su chiamata’ e che ha avuto diversi contatti con persone molto popolari del settore


  • “El Madrileño”, il titolo del suo ultimo album, batte i record su Spotify con oltre 5 milioni di visualizzazioni nelle ultime 24 ore

C. Tangana sta colpendo con il suo nuovo album, che ha pubblicato il 26 febbraio e che è un omaggio alla sua città natale, la capitale della Spagna. “El madrileño” ha ricevuto enormi applausi da fan e critici specializzati, e già in molti osano affermare che questo album, che conta dodici collaborazioni di quattordici brani in totale, è “il migliore dell’anno”. Ma il successo del cantante non nasce adesso, ma dura da tempo, da quando Antón Álvarez fa musica da quando aveva 16 anni (quest’anno ne avrà 31).

Ma chi c’è dietro il cantante alla moda? Cosa piace a C. Tangana? Chi sono i tuoi riferimenti? Se vuoi conoscere tutte queste risposte e scoprirne alcune più cose che probabilmente non sapevi o avevi dimenticato dell’artista che sta conquistando la scena musicale, devi leggere questo elenco che racchiude dodici curiosità che ti sorprenderanno:

1. Cambio del nome artistico

Antón Álvarez Alfaro, nato a Madrid il 16 luglio 1990, sapeva fin da giovanissimo di voler diventare un compositore e dedicarsi al mondo della musica. Ha iniziato nel rap con il nome d’arte di Crema, con cui ha pubblicato sei modelli e ha partecipato a nove collaborazioni. Nel 2011, Pucho (come lo chiamano i suoi amici) ha cambiato il suo nome d’arte ed è diventato noto come C. Tangana. Con ‘El madrileño’ ha già pubblicato otto album e ha partecipato a una trentina di collaborazioni.

2. Le sue origini nel mondo della musica

Che cosa Crema e durante la sua tappa in Gruppo Agorazein ha iniziato ad autopubblicare le proprie canzoni nel 2006, quando aveva 16 anni e ha studiato in una scuola cattolica, San Viator (in cui ha studiato fino all’età di 18 anni, quando ha finito il liceo). Ho caricato queste prime canzoni su YouTube, una piattaforma che era appena nata in quel momento ei suoi video non hanno superato le 20.000 visite.

3. Ha una laurea

Alla fine del liceo, ha studiato Filosofia all’Università Complutense di Madrid. In questo periodo non ha smesso di comporre, ma è vero che è il palco in cui ha pubblicato il minor numero di singoli e la maggior parte erano con Agozarein.

4. Innamorato di Madrid

In numerose occasioni, il cantante lo ha detto molto chiaramente ama la città che gli ha dato i natali: per lui non c’è dubbio che Madrid è “la migliore città del mondo”. Infatti, tutti i videoclip delle canzoni che compongono ‘El madrileño’ ritraggono perfettamente l’estetica della città o mostrano elementi altamente rappresentativi. In ‘Hai smesso di amarmi’ mostra la città deserta durante la reclusione a causa del coronavirus e in ‘Un veleno’ è ritratta la nevicata provocata da Filomena.

5. Influenze musicali

L’artista lo ha chiarito in diverse interviste ama la figura di Michael Jackson come musicista e chi conosce tutta la sua discografia. Ha anche spiegato di avere riferimenti musicali molto vari, che includono Hermetic Brothers, Drake, El Guincho, Los Chichos, Joselito o Rosario. Proprio la base di una delle canzoni della piccola figlia di Lola Flores è usata dal madrileno in una delle sue canzoni soliste del nuovo album, “Never am”.

6. Serie preferita

In un questionario realizzato per Los 40, C. Tangana ha spiegato che la sua serie preferita è un classico della televisione spagnola, andata in onda negli anni ’90 e che ha conquistato metà del Paese: “Farmacia aperta”.

7. Il tuo lavoro prima della musica

In quello stesso questionario, ha spiegato che prima di dedicarsi completamente al mondo della musica, ha dovuto lavorare su altre cose per guadagnare soldi. Il suo ultimo post è stato presso la casa editrice Anaya, anche se il cantante non ha dettagliato quali funzioni ha svolto lì.

8. Sostieni Celta de Vigo

Si dichiara tifoso del Celta de Vigo e si è offerto di comporre un inno per questa squadra di calcio in occasione del suo centenario. Il cantante ha radici da Vigo e da Madrid.

9. Il tratto distintivo

Se c’è un tratto che definisce C. Tangana, è quello di essere ambizioso: Il cantante ha riconosciuto in molte occasioni che aspira a far sì che la sua musica copra diverse fasce d’età in modo che una grande percentuale di persone lo ascolti e si goda la sua musica.

10. La sua relazione con Rosalía

Tangana ha frequentato Rosalía quando nessuno dei due stava godendo della popolarità che sono ora. Si dice che si siano conosciuti tramite amici comuni e si siano subito connessi perché condividono la loro passione per la musica. Forse lo sapevi già, ma forse non lo sapevi hanno composto insieme ‘Malamante’, la canzone con cui il catalano è diventato famoso nel 2018.

Dopo la loro separazione, hanno iniziato a lanciarsi pullitas a vicenda attraverso le loro canzoni, come ha fatto Rosalía in “Brillo” o nel suo secondo album, “El Mal Querer”, o C. Tangana con “Mala Mujer” o “Tú me dejaste de quiero”. Alla fine del 2020, le dichiarazioni della nativa di Madrid sull’artista (“era bello quattro anni fa, quando nessuno la conosceva”) la fecero smettere di seguirlo su Instagram.

Gli accenni di C. Tangana a Rosalía

11. Era con Berta Vázquez

Non solo è stato imparentato con Rosalía ed è quello Lo hanno sorpreso a baciarsi con l’attrice Berta Vázquez (con cui ha recitato nel video di ‘Bien duro’) al festival Primavera Sound nel 2018. Quella stessa estate sono andati in vacanza a Ibiza e hanno caricato alcune storie insieme sui rispettivi account Instagram.

12. Le sue controversie più discusse

Il cantante è stato coinvolto in alcune controversie molto note, come quando è salito sul palco di ‘OT 2018’ per presentare ‘Un veneno’ con El Niño de Elche e se ne è andato non appena ha finito, lasciando il conduttore, Roberto Leal, con la parola in bocca e provocando un grande clamore nei social network.

È stato anche rilasciato Manzo con alcuni colleghi, come Kaydy Cain o Yung Beef; sebbene la sua discussione più nota fosse con Los Chikos del Maíz. Sono stati lanciati attacchi pesanti da entrambe le parti attraverso un paio di canzoni e anche il leader di United We Can, Pablo Iglesias, si è schierato da una delle due “parti” nel 2016 tramite Twitter e si è posizionato al fianco di Nega, leader di Los Chikos del Maíz.

C. Tangana non tacque e rispose anche attraverso detto social network: “Sei la seconda persona in questo paese che meglio domina lo spettacolo”. Resta inteso che lui stesso è al primo posto, perché ha condiviso nel tweet una sua canzone, quella in cui è narrata la sua inimicizia con questo gruppo musicale.

Nel 2019, è stato posto il veto ai festeggiamenti di Aste Nagusia per il consiglio comunale di Bilbao perché “le lettere macho” delle loro canzoni. Il cantante lo considerava un atto di “censura istituzionale” e affermava di non scrivere canzoni “per educare le persone”.