Molte persone potrebbero non sapere chi è Dafne Keen sentendo il suo nome, ma le daranno una smorfia sapendolo è la giovane attrice che interpreta la figlia di Wolverine, interpretata da Hugh Jackman in “Logan”, un film dell’universo Marvel uscito nel 2017. E sicuramente quello che molti non sanno è che sebbene il suo nome suoni molto inglese, l’attrice è nata in Spagna, nel quartiere centrale di Chamberí, a Madrid, e parla perfettamente spagnolo.

Dafne María Keen Fernández è nata nella capitale nel 2005, quindi ora ha 16 anni e sembra logico che abbia scelto il mondo della recitazione sin da piccola, poiché i suoi genitori sono attori. Sua madre è un’attrice e scrittrice galiziana di nome María Fernández Ache e Suo padre è l’attore britannico Will Keen, con il quale ha debuttato davanti alle telecamere nel 2014, all’età di nove anni., nel ruolo di Ani nella serie della BBC “Refugees”.

Sembra che a Dafne sia piaciuta molto l’esperienza, perché tre anni dopo ha partecipato di nuovo a una ripresa e quella volta era a Hollywood. Di lì a poco sarebbe arrivata una nuova opportunità: un ruolo nella serie HBO “Dark Matter”. A soli 16 anni, Dafne Keen ha una promettente carriera di attore. Lo vedremo anche in un progetto in Spagna? Vi diciamo chi è questa giovane promessa a Yasss!

Daphne non è molto conosciuto in Spagna e non ha ancora partecipato a nessun progetto qui, anche se potrebbe farlo perché vive a Madrid ed è bilingue. Ma si scopre che, come ha spiegato l’attrice in un’intervista a El Hormiguero nel novembre 2020, non lo ha fatto perché fa parte di un “piano premeditato” che i suoi genitori hanno sviluppato. in modo che potesse mantenere il suo anonimato e vivere un’infanzia normale andando a scuola o stando con i suoi amici per strada.

A volte ci sono persone che l’hanno riconosciuta, ma di solito non lo fanno perché la gente non sa che è spagnola e nemmeno se suggerisce che Dafne potrebbe camminare per le strade di Madrid, come ha spiegato a Pablo Motos. Al di fuori della Spagna, è nota sia per il ruolo di Laura in “Logan” che per quello di Lyra Belacqua nell’adattamento televisivo de “La Materia Oscura”, per il quale ha ricevuto il plauso del pubblico e della critica specializzata. L’anno scorso è stata nominata per un BAFTA Cymru Award come migliore attrice per il suo ruolo nella serie HBO..

Se spettegoliamo sui suoi social network, possiamo scoprire qualcosa in più su Dafne e scoprire quali sono i suoi interessi al di fuori del mondo della recitazione, come leggere o vedere il buon rapporto che ha con sua madre. Su Instagram ha quasi 400.000 follower, ma è molto chiara che i social network possono avere il loro lato negativo, come ha anche spiegato: “Possono essere un ottimo strumento pubblicitario, ma corrono un pericolo. ”

È un circolo vizioso perché ti paragoni alla versione più ritoccata di qualcuno […] e quelle persone si paragonano a te, è orribile e super tossico “, ha rivelato l’attrice, che ha detto di essersi resa conto che” non era salutare “quello che si vedeva in rete durante la quarantena, quando era più consapevole del mobile, ma lo vedeva chiaramente anche osservando “molti” suoi amici, che avevano problemi di autostima.

Sebbene conosca i pericoli delle reti, è piuttosto attiva in esse, soprattutto per promuovere il suo lavoro nel cinema e in televisione. Anche se in essi chiarisce anche di essere impegnata in varie cause sociali, poiché ha sostenuto il femminismo e lanciato un messaggio in occasione della festa della donna l’8 marzo: “Donne, continuate a combattere”. Pure è molto consapevole del movimento Black Lives Matter e ha diffuso video dell’attivista ambientale Greta Thunberg.