• Scopriamo chi è il cantante del tema utilizzato nella serie di documentari “Rocío: dì la verità per restare in vita”


  • Il giovane, che ha solo 22 anni, ha partecipato a diversi concorsi musicali e ora rappresenterà la Svizzera all’Eurovision, dove i fan lo collocano come un nettamente favorito


  • La canzone, di cui è coautore, cerca di infondere incoraggiamento e speranza alle persone che stanno attraversando un brutto momento a causa della complicata situazione che il mondo sta vivendo a causa del coronavirus

“Rocío: dì la verità per restare in vita”, la serie di documentari sulla vita di Rocío Carrasco trasmessa su Telecinco, ha riscosso un successo di pubblico nella sua prima. Molta cura è stata posta sia nella produzione che nella promozione del programma e uno dei grandi successi è stata la scelta della musica, “Tout l’Univers”, una canzone molto emozionante con una melodia morbida al pianoforte. Questo titolo non è stato una sorpresa per il eurofan, È la canzone per la quale la Svizzera vuole lottare per la vittoria all’Eurovision 2021.

Per il resto del pubblico che non conosce le fasi precedenti del concorso, la produzione de La Fábrica de la Tele ha permesso loro di conoscere e innamorarsi di questa ballata cantata da Gjon’s Tears, visto che l’artista era presente al gala di apertura della serie di documentari di Rocío Carrasco. Questa promozione può aiutarti ad accumulare più voti in Spagna a Rotterdam 2021, ma lo svizzero parte già da una posizione molto vantaggiosa, in quanto la classifica lo colloca come uno dei grandi favoriti per la vittoria.

Gjon’s Tears è stato incaricato di aprire il primo gala di ‘Rocío: dì la verità per restare in vita’ con la sua canzone e lo faceva accompagnato solo dalla melodia del pianoforte che lui stesso suonava e con la sua inconfondibile acconciatura piena di riccioli, i suoi occhiali dalla montatura sottile e uno sguardo total black. Se ti sei perso lo spettacolo, premi il pulsante giocare; E se vuoi scoprire chi è questo cantante, continua a leggere!

Le lacrime di Gjon cantano “Tout l’Univers”

Chi sono le lacrime di Gjon?

Gjon Muharremai, il vero nome di questo cantante svizzero, è molto giovane, da quando è nato nel 1998, il che significa che questo 2021 avrà 23 anni. Con un padre kosovaro e una madre albanese, l’artista ha girato molti palcoscenici nonostante la sua giovinezza, da allora ha partecipato a numerosi concorsi sia in Svizzera che in altri paesi. Fin da giovanissimo, sia lui che la sua famiglia (eccitava suo nonno con le sue imitazioni di Elvis Presley) sapevano che aveva le qualità di un musicista; quindi, non è strano che all’età di 13 anni decide di partecipare alla prima edizione di “Got Talent” in Albania, il paese di sua madre. Non ha vinto, ma è stato finalista per la sua maestria nel canto in francese.

Un anno dopo, ha deciso di tentare la fortuna nella versione svizzera del popolare talent show ed è stato semifinalista. All’età di 20 anni, è tornato a un concorso, ma in un altro paese: la Francia, dove ha partecipato all’ottava edizione della versione del paese vicino di ‘La Voz’, chiamata ‘The Voice: la plus belle voix’. Quella volta è rimasto anche ai cancelli della finale, ma la sua popolarità lo ha incoraggiato a pubblicare il suo primo singolo, “Babi”, una canzone indie combinando l’inglese con l’albanese, in un chiaro omaggio alle sue radici.

Dirigendosi a Rotterdam

Sembra che Gjon’s Tears abbia preso in simpatia i concorsi, poiché osa rappresentare la Svizzera in Eurovision. Lo avrei fatto l’anno scorso con “Répondez-Moi”, ma la pandemia ha causato la cancellazione del popolare festival. Questo 2021 andrà a Rotterdam, ma con un nuovo tema, anche in francese; una lingua su cui il paese alpino non scommette dal 2010 con ‘Il pleut de l’or’, di Michael von der Heide.

La canzone, di cui l’artista è coautore, mira a instillare incoraggiamento e speranza in tutti, poiché Tears sa che questi sono tempi molto difficili per molti a causa della pandemia che stiamo attraversando. “Non dobbiamo arrenderci e dobbiamo restare forti”ha commentato il cantante, che ha anche confessato attraverso le sue storie su Instagram di amare Madrid.

Gjon’s Tears proverà ad avanzare prima in finale e poi combatterà per portare a casa la vittoria e dare gioia alla Svizzera, che dal 1988 non vince la medaglia d’oro al festival, quando Céline Dion vinse con un’altra canzone in francese, “Ne partez pas sans moi”. Quella è stata l’ultima volta che una canzone in francese ha fatto vincere a un paese il concorso. Le lacrime di Gjon finiranno così tanti anni di siccità?

Una stella su Twitter

Non sappiamo se il cantante svizzero otterrà il 12 punti dalla Spagna, ma non abbiamo dubbi che nel nostro paese si sia già fatto conoscere grazie alla sua partecipazione al galà inaugurale della serie di documentari di Rocío Carrasco, da allora il suo nome è entrato nella lista dei più commentati su Twitter, qualcosa che l’artista ha celebrato con un “Yasss” e ha persino accompagnato una delle sue storie con una canzone di Rosalía, una delle donne spagnole più famose di oggi.

Gli spettatori del programma hanno scherzato con l’enorme pubblicità che l’artista aveva ottenuto nel nostro paese e hanno creato tutti i tipi di meme. C’erano anche molti che hanno ricordato Blas Cantó, il rappresentante spagnolo, che immaginavano molto arrabbiato a casa e che pensavano a come chiedere a Mediaset di promuovere la sua canzone, ‘Io rimango’.

Testi di ‘Tout l’Univers’

Lascia che il vento mi sfiori la mano sulla spalla

Il vuoto nella mia testa non è un posto dove nascondersi

L’alba sta svanendo dietro un campo in rovina

è tempo di crescere.

Vedo pezzi di te dietro di noi

E cosa mi ha causato il dolore

I nostri due cuori sotto terra

In mezzo alle crepe dove tutto esplode

Sii sul punto di impatto.

Cosa succederà ai nostri respiri se restano al limite?

Questo amore che ci stravolge.

Vedo pezzi di te dietro di noi

E cosa mi ha causato il dolore

I nostri due cuori sotto terra

In mezzo alle crepe dove tutto esplode

Sii sul punto di impatto.

Dietro le mie palpebre

I nostri due cuori sotto terra

In mezzo alle crepe e alla risacca

Ci incontreremo nel punto di impatto,

Come guariremo i nostri cuori spezzati?