È chiamato Chris Nikic, 21 anni, americano, e appena entrato nella storia. È diventato la prima persona al mondo a completare un file Ironman triathlon, uno dei test fisici più difficili. Si tratta di completare 3,86 km di nuoto, 180 km di bicicletta e 42,2 km di corsa in meno di 17 ore. Lo ha raggiunto in 16 ore e 46 minuti ed è molto orgoglioso della sua grande impresa.

“Domani mi sveglio e Passerò dall’essere un ragazzo con sindrome di Down a un Ironman“Chris ha scritto sul suo account Instagram la sera prima di fare il test. Ventiquattro ore dopo, questo giovane aveva fatto la storia completando questo test di resistenza fisica a un evento in Florida. L’organizzazione ha scritto sul suo account Facebook, da dove ha ha trasmesso l’evento in diretta: “Congratulazioni a Chris per essere diventato la prima persona con sindrome di Down a finire un Ironman. Hai infranto le barriere dimostrando, senza dubbio, che tutto è possibile! ”

Senza dubbio, questo atleta è diventato un esempio per il mondo intero. Da un lato, lo dimostra lo spirito dello sport e il miglioramento fisico è alla portata di chi lo propone e lavora per i propri obiettivi; per un altro, lanciare un messaggio di inclusione al mondo: la sindrome di down non è una limitazione.

Inoltre, Chris Nikic ha approfittato della sua impresa per raccogliere fondi. Come ulteriore motivazione per fare il triathlon, il giovane ha raccolto più di $ 25.000 in donazioni da coloro che lo sostengono, soldi che andranno ad “altre persone come me o con meno fortuna. Tutti i soldi andranno alle mie associazioni preferite, legate ai Giochi Paralimpici e alla sindrome di Down. Il loro nuovo obiettivo è continuare a fare Ironmans fino a raccogliere un milione di euro .

Secondo il media locale Orlando Sentinel, Chris ha dichiarato che “medici ed esperti mi hanno sempre detto che non potevo fare nulla. Così ho detto loro: dottori, esperti! Smettila di dirmi queste cose, ti sbagli”. E così tanto che lo erano. Nikic glielo ha mostrato nel miglior modo possibile: Facendolo!

Non ha nemmeno avuto molto tempo per assimilare quello che ha ottenuto ad Orlando e ha già un nuovo obiettivo. Come ha scritto sul suo account Instagram, dove è già seguito da più di 80.000 persone, ora è il momento di fissare un obiettivo più grande per il 2021, e ha confessato quale sia la sua strategia per affrontare questo tipo di sfide: “Migliorare un 1% ogni giorno. ”