Quando si arriva all’altare si dice “prometto di essere fedele, di amarti, la cura e il rispetto degli altri, nel bene e nel male, in ricchezza e in povertà, in salute e in malattia, in tutti i giorni della mia vita”, ma quanti di questi tempi non rispettano tali voti di amore?

Per Michael e Gillian questi sono molto importanti, perché a dispetto di ogni previsione, ci ha tenuti nel peggiore dei momenti, uno di loro è stato quando mi è stato diagnosticato un Covid-19 e lui ha dato solo 48 ore di vita.

Una notizia devastante

Poco più di tre settimane di Michael e Gillian Inghilterra, 91 e 88 anni di età, sono stati ricoverati all’ospedale perché avevano contratto il virus dell’Covid-19. La situazione potrebbe diventare molto difficile, perché entrambi appartengono al gruppo ad alto rischio, si è detto che lui non sarebbe sopravvissuto più di 48 ore; tuttavia, sono sempre rimasti uniti e con una grande forza.

Il suo amore e la speranza realizzato qualcosa di incredibile

Micheal e Gillian guardando qualcosa in cella

Questi dolci nonni sono stati insieme per più di 60 anni di matrimonio, ho trovato difficoltà a rimanere separati, in modo che gli infermieri nel luogo scelto per consentire la visita in determinati momenti, ma soprattutto di riposare in modo che la loro salute potrebbe essere in via di miglioramento.

Era come Michael si alzò ogni mattina e andai nella stanza di sua moglie a prendere il tè insieme, mentre lei stava chiedendo per che potrebbe incontrare per mangiare, e pur essendo in una situazione complicata con il suo amore, ha dato loro la forza necessaria in quei momenti.

La migliore squadra mai visto prima

Infermieri e medici, nel corridoio di un ospedale

Michael ho assicurato i medici e gli infermieri che ha voluto recuperare per essere bene per sua moglie, perché sapeva che aveva bisogno di lui, e voleva continuare a prendersi cura di lei.

E in che modo, con disciplina, sforzo e un sacco di cura, sia di loro cominciò a migliorare, e dopo tre settimane di ricovero in ospedale, lo scorso 17 luglio sono stati dimessi dopo hanno effettuato un secondo test e questo sarebbe negativo per il Covid-19.

Questi nonni sono i display di questo amore per sempre, sì, c’è e che, insieme, tutto è possibile.