Cos’è che volevi essere quando avevi sei anni? Molti hanno risposto, medico, vigili del fuoco, polizia, e il migliore di tutti è stato quello di essere un astronauta, godere di spazio all’aperto, arrampicata in un razzo e imparare su altri pianeti.

E anche se molti di noi resistito a quel sogno, Diana Trujillo non ha e ci mostra che il migliore è solo all’inizio per lei, perché dopo tanto sforzo e sacrificio e ha iniziato a guidare una delle più importanti missioni dell’Amministrazione Nazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Stati uniti d’America, più comunemente conosciuta come NASA.

Tutto è iniziato con un sogno

Diana è una donna di origine di Cali, in Colombia, e anche se ho vissuto in un paese che forse mi potrà dare tutte le possibilità per realizzare il suo sogno, non ha mai dato l’alto, come ha sempre mantenuto nella sua mente gli obiettivi che volevo raggiungere.

E così è stato come iniziò la sua grande avventura. Nel corso del 2000, quando aveva appena 17 e aveva finito il liceo, Diana preso la decisione di emigrare negli Stati uniti per tentare la fortuna in quel paese.

Non si arrende mai e mantenuto la tua perseveranza

Diana Trujillo a lavorare per la NASA

Quando è venuto in America, Diana non parlava una parola di inglese ma ha toccato porte e comincia a lavorare come pulizia case, e in che modo risparmiare i soldi per studiare e poi lavorare per la NASA, e, in aggiunta, la situazione passando la sua famiglia non era buono, quindi una parte del denaro che ha guadagnato è stato inviato a sua madre e ai suoi fratelli.

Dopo alcuni salvati e hanno iniziato a relazionarsi con l’inglese, Diana ha pagato per gli studi nel campo della scienza spaziale, che gli permise di studiare ingegneria aerospaziale e grazie alla sua performance è stata data una borsa di studio, mediante il quale la spesa era sceso un po’.

Con la fede e la dedizione di tutti si ottiene

Diana Trujillo in posa al di fuori dei locali della NASA

Nel 2006, Trujillo è riuscito a ottenere la NASA, per fare il loro servizio sociale, accademico o di pratiche, la prima di un immigrato americano ad avere accesso a tali programmi.

Lentamente Diana ha cominciato ad avere più successo e di sviluppo della forza lavoro è stato enorme, essendo Curiosità uno dei progetti che la partecipazione e il leader del campionamento di superficie che è fatto su Marte.

Ha reso le cose ancora più grande

(embed)https://www.youtube.com/watch?v=xx0GlD0tuIA(/embed)

Dopo pochi anni la NASA ha guidato il lancio del La Perseveranza Rover, lo scorso 30 luglio, e si stima che arriverà su Marte il 18 febbraio 2021. Questo sicuramente ci mostra il grande girl power che Target ha, e anche le azioni e si diffonde in altre donne.

La gente deve smettere di pensare che per lavorare alla NASA devi essere un genio con cinque corsi di perfezionamento. Ho iniziato senza sapere bene l’inglese, e la fine del college, e ora sono qui, dalla spinta della mia razza, che mi ha insegnato a non mollare.

Dobbiamo essere riconosciuti come un popolo che siamo parte della scienza. Voglio aumentare il numero di latina donne nello spazio, che le ragazze pensano di poter fare quello che faccio e anche di più, ma prima devono vedere in noi, e ci iniziamo a raccontare le nostre storie, perché se non ci vedi, ci sarà solo una voce che scompare senza forza e senza supporto. È nostro dovere di elevare la voce delle donne, perché non siamo invisibili o meno capaci. Siamo altrettanto intelligente, come qualsiasi altro uomo.

—Diana Trujillo, un ingegnere della NASA