Se ne parliamo pane fatto in casa, non possiamo non parlare di lievito naturale, il millenario fermento che compone le masse migliori da tempo immemorabile.

La grazia di questo ingrediente è quella non ha lievito aggiunto, generando la propria fermentazione solo da farina, acqua e batteri presenti nell’aria. Oltre ad aiutare la digestione e contenere vitamine e minerali, tra gli altri, la pasta madre ti dà una consistenza e un caratteristico sapore aspro all’impasto, che li migliora in modo esponenziale.

Diretto al palato

D’altra parte, crearlo e conservarlo è un processo incredibilmente semplice– Chiunque, con o senza abilità culinarie, può prepararlo. Hai solo bisogno di sapere calcoli matematici di base e avere una buona parte di pazienza: sono necessarie 5 giorni in modo che l’impasto sia pronto, e devi “Nutrilo” per mantenerlo in vita a lungo.

Arriva questa ricetta che vi presenteremo ora per gentile concessione del blog Directo al Paladar. Iniziamo!

Come fare il lievito naturale, ingrediente per eccellenza di un buon pane fatto in casa.  Batteri che fanno bene 17
CIAO!

ingredienti

– Farina di qualsiasi cereale (grano, segale, avena, ecc.).

– Acqua, a temperatura ambiente

Come fare il lievito naturale, ingrediente per eccellenza di un buon pane fatto in casa.  Batteri che fanno bene 19
Diretto al palato

Preparazione (in 5 giorni)

1. In una ciotola più alta che larga, mescola la stessa quantità di farina e acqua in volume. Vale a dire: se hai intenzione di usare mezza tazza di farina, dovresti usare anche mezza tazza d’acqua. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo, coprite con un canovaccio o carta assorbente e lasciate riposare a temperatura ambiente per 24 ore, idealmente in un luogo caldo.

2. Il giorno successivo, aggiungi mezza tazza di farina forte, metà d’acqua e un cucchiaino di zucchero. Mescolate fino a incorporare tutti gli ingredienti e lasciate riposare per altre 24 ore, nelle stesse condizioni.

3. Il terzo giorno – e con aspetto e odore diverso – l’impasto inizia già ad attivarsi: presenta bolle in superficie e aumenta il suo volume. Aggiungere mezzo bicchiere di farina di forza e mezzo bicchiere d’acqua, mescolare e lasciar riposare per altre 24 ore.

4. Il quarto giorno l’impasto dovrà presentare un liquido marrone in superficie, che dovrà essere rimosso con cura utilizzando un cucchiaio. È normale, poiché è l’acqua miscelata con gli zuccheri dei cereali che fermentano. Quindi aggiungere mezzo bicchiere di farina di pane, mezzo bicchiere d’acqua, coprire e lasciar riposare per le ultime 24 ore.

5. Il quinto giorno, il lievito madre è pronto per essere utilizzato in tutti i tipi di pane, pizze, focacce, ecc. Per conservarlo, lasciarlo a temperatura ambiente se deve essere utilizzato tutti i giorni; se usato sporadicamente, lasciarlo coperto, riposare in frigorifero e sfilarlo per qualche ora prima di utilizzarlo.

IMPORTANTE: Quando una parte della pasta madre viene utilizzata in una qualsiasi preparazione, il suo volume iniziale deve essere ripristinato seguendo la stessa procedura di sempre: mezzo bicchiere di farina forte e metà d’acqua. Se lo usate dopo qualche giorno, togliete una porzione da scartare e poi alimentate l’impasto con questi ingredienti. In questo modo può durare per molti anni e si rafforzerà nel tempo.

Come fare il lievito naturale, ingrediente per eccellenza di un buon pane fatto in casa.  Batteri che fanno bene 21
Il Gourmet

Armati di pazienza! Ne varrà la pena.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));