• Le parole “Vaticano”, “Papa” e “Bergoglio” vanno di moda da diverse ore su Twitter


  • La maggior parte dei cospiranoidi ha tratto le proprie conclusioni sul blackout vaticano all’alba di domenica

Il 2021 è appena iniziato e ne abbiamo la sensazione ogni giorno ci sorprende con qualcosa di nuovo. Da quando abbiamo salutato il nuovo anno, e quando credevamo che nulla potesse sorprenderci, abbiamo assistito a una ripresa dei casi di coronavirus, l’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti da parte di alcuni sostenitori di Donald Trump e una storica nevicata in Spagna. .

Tuttavia, se pensi che per ora sarebbe tutto, e che il 2021 ti avrebbe dato una tregua, ti sbagli di grosso. Se sei entrato in Twitter nelle ultime ore lo hai sicuramente visto le parole “Papa”, “Vaticano” e “Bergoglio” fanno tendenza nel social network, Cosa riguarda?

Nelle ultime ore Twitter è stato pieno di teorie del complotto che hanno a che fare con un blackout avvenuta nella Città del Vaticano nelle prime ore della domenica e che la mattina dopo il Papa non si è presentato per celebrare i Battesimi nella Cappella Sistina, come di consueto.

Seguendo questo, molti tweeter hanno iniziato a indagare e trarre le proprie conclusioni che non hanno esitato a condividere sui social e sono già diventati virali, diffondendo così una bufala che molti media stanno cercando di smentire.

La teoria del complotto

I più cospiratori di Twitter hanno legato i puntini e credono è avvenuto il black-out vaticano affinché l’arresto da parte della polizia del Papa potesse avvenire in modo discreto, che sarebbe accusato, secondo il blog che ha iniziato a diffondere la bufala, di 80 accuse che includono possesso di pornografia infantile, traffico di esseri umani, incesto, possesso di materiale per droghe e frode per reati gravi.

In questo modo giustificano anche che non è comparso la mattina dopo ai Battesimi nella Cappella Sistina. Tuttavia, questo non è tutto; i cospiranoidi di questo social network assicurano che gli spari si sono sentiti quella stessa notte e che Papa Francesco è attualmente detenuto in una prigione sconosciuta, interrogato da agenti federali che lavorano per lo Stato italiano e l’Interpol.

Cosa è successo realmente?

Questa bufala si è diffusa e da allora ha preso forza nelle ultime ore molte persone hanno creduto che fosse vero quando non lo è.

Tutto è iniziato quando nelle prime ore della domenica qualcuno si è connesso alla webcam live di Vatican News e ha visto che tutte le luci erano spente, il che ha portato alla falsa notizia che il blackout stava cercando di nascondere un arresto di papa Francesco. Ma questo è falso, dato che le luci in Piazza San Pietro erano spente come ogni sera e verso le sei del mattino, le luci si sono riaccese, come ogni mattina.

Inoltre, un altro fatto che dimostrerebbe che questa voce è falsa è che il Papa, sebbene non sia andato alla Cappella Sistina, Sì, è stato visto domenica, poiché ha ricevuto diverse visite a Casa Santa Marta e ha presieduto, dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico, l’Angelus della domenica.

Per ultimo il Papa non può essere trattenuto dalle forze di sicurezza italiane, poiché non hanno giurisdizione nello Stato Vaticano, il cui sovrano è lo stesso Papa Francesco. Quindi, anche se amiamo la fantasia e fare i nostri film, negli ultimi giorni in Vaticano non è successo niente di straordinario.