• Il 19 marzo, festa di San Giuseppe, si celebra la festa del papà in Spagna ea Yasss abbiamo approfittato di questo anniversario per presentarvi i genitori del famoso


  • Alcuni di loro sono persone anonime e altri sono stati anche popolari per le loro professioni, sebbene non così popolari come i loro figli

Il 19 marzo, festa di San Giuseppe, si celebra la festa del papà in Spagna e da Yasss vogliamo presentarvi i genitori di alcune delle persone famose che lo stanno facendo. Li conosciamo tutti grazie all’enorme popolarità dei loro figli, anche se alcuni di loro hanno professioni grazie alle quali avevano già attirato l’attenzione dei media.

Sebbene ci siano molte persone che non hanno molti rapporti con i loro genitori o che non sanno nemmeno come stanno fisicamente (come nel caso di Miguel Herrán), abbiamo selezionato un elenco di celebrità che vanno d’accordo con i loro genitori e hanno parlato molto bene di loro. Alcuni di questi genitori hanno anche mostrato il loro sostegno pubblico ai loro figli e molti li hanno aiutati a gestire la loro carriera oa lavorare al loro fianco. Ti presentiamo i genitori di Ibai Llanos, C. Tangana, Aitana Ocaña, Karol G, Danna Paola e Bad Gyal.

1. Javier Llanos, padre di Ibai

Ibai di solito non parla della sua famiglia, ma ha fatto un’eccezione nell’intervista che ha concesso a Jordi Évole e gli ha detto alcune cose su suo padre, Javier Llanos, che ha definito un ragazzo molto normale e umile, per il quale si è sacrificato molto. dai il meglio alla tua famiglia: “Mio padre è arrivato al punto di sacrificarsi per mio fratello e non mangiare un giorno”. Il popolare streamer Ha spiegato che la crisi del 2008 ha colpito duramente la sua famiglia e che suo padre aveva molti debiti in quegli anni.

Évole ha chiacchierato con il padre di Ibai, che continua a vivere nel suo appartamento a Bilbao e che continua a lavorare, nonostante i soldi guadagnati da suo figlio: “È lui che ha successo, non io. Sono super orgoglioso”. Inoltre, ha spiegato di non accettare l’offerta di Ibai di comprargli una nuova macchina: “Finché l’ITV mi passa e finché sto bene, continuo con la mia macchina di 15 anni fa”. In una diretta che ha fatto su Twitch in risposta alla sua intervista, Ibai ha aggiunto che suo padre è una persona che ha difficoltà ad aprirsi e raccontare i suoi problemi.

2. Antón Álvarez, padre di C. Tangana

C. Tangana si chiama come suo padre, Antón Álvarez, di cui ha parlato in un’intervista e di cui ha spiegato di essere un “uomo d’affari”. Antón senior ha lavorato a lungo come giornalista, quando Pucho era ancora piccolo. Si è specializzato in economia e ha scritto per il quotidiano ‘Cinco Días’ fino a passare al mondo degli affari: alla fine degli anni ’90 ha fondato Evercom, un’agenzia di comunicazione dedicata alla comunicazione aziendale e alla strategia digitale.

Pucho non ha mai condiviso una foto di suo padre né li ha visti insieme in occasione di eventi pubblici, anche se il cantante lo ha spiegato per lei era un pezzo fondamentale per interessarsi alla musica. In un’intervista a Los 40, Tangana ha spiegato che con l’album ha reso omaggio a suo padre: “Aveva ambizioni artistiche anche se non le ha mai sviluppate, mio ​​padre aveva una chitarra a casa, gli è sempre piaciuta la letteratura, mi ha sempre suonato molta musica, ci sono molti dischi che ho ascoltato da lui “.

3. Cosme Ocaña, padre di Aitana

Aitana è figlia unica ed è sempre stata molto vicina ai suoi genitori, Cosme Ocaña e Belén Morales. Infatti, è stato suo padre ad accompagnarlo al casting di ‘Operación Triunfo 2017’ e che è diventata la sua più grande fan sui social network, dove ha creato un profilo Instagram (@ kusmi63) in cui condivide solo i post in cui celebra i successi della sua bambina. Sebbene Aitana sia andata a vivere a Madrid ei suoi genitori siano ancora a Barcellona, ​​rimangono molto legati e ha caricato diverse foto sui suoi social network ringraziandoli per il loro supporto e ricordando loro quanto li ama.

Oltre ad accompagnarlo a quel primo casting che lo ha portato alla fama, Cosme consiglia Aitana con le sue finanze, poiché è una contabile. Inoltre, è CEO, CFO, partner e azionista al 50% di una società dedicata al commercio al dettaglio di parti e accessori per autoveicoli. Prima della pandemia, si è preso dei giorni di ferie per accompagnare la figlia nel suo tour di concerti e li abbiamo visti sull’Instagram della madre di Aitana divertirsi in vacanza in destinazioni paradisiache come Mauritius.

4. Guillermo Giraldo, padre di Karol G

Anche il padre di Karol G, Guillermo Giraldo, è un pilastro fondamentale nella carriera della figlia, poiché è stato lui a instillare in sua figlia la vocazione di cantante ed è sempre stato al suo fianco per consigliarla sulle decisioni che ha dovuto prendere. sulla tua carriera musicale. Suo padre è un musicista, ma non ha ottenuto il successo di cui gode sua figlia nella sua giovinezza e, quindi, Ora ha deciso di concentrarsi di nuovo sulla sua carriera e ha pubblicato nel 2019 una canzone chiamata ‘Pa’ out ‘.

Sui social network, dove si fa chiamare Papa G, Guillermo dimostra di essere il più grande fan di sua figlia, di cui è molto orgoglioso. Abbiamo potuto vederlo accompagnarlo in tutte le cerimonie di premiazione, concerti e gala a cui ha partecipato sua figlia, e non sempre è rimasto in disparte, da quando è venuto a salire sul palco con lei per ritirare un premio al il Latin Grammy 2019. Karol ha anche espresso il suo amore in pubblico e in molte interviste ha spiegato di essere una persona molto importante nella sua vita.

5. Juan José Rivera, padre di Danna Paola

La passione per la musica è stata instillata anche in Danna Paola a casa, dal momento che suo padre è un noto musicista in Messico. Juan José Rivera apparteneva negli anni ’80 a un gruppo che ebbe un certo successo nel suo paese natale, i Ciclón, che optò per la musica pop e coprì le canzoni di altri gruppi come Menudo o Los Niños. Forse per via della sua esperienza nel mondo dello spettacolo È stato Juan José che ha servito come manager di Danna Paola da quando ha iniziato a comparire in soap opera nella sua infanzia fino all’età di 19 anni., che ha deciso di andare a Miami e assumere un altro rappresentante.

La tua pausa professionale Non ha influenzato affatto il buon rapporto che hanno padre e figlia, che sono molto legati. L’attrice ‘Elite’ di solito non condivide cose della sua vita privata sui social network, ma a volte ha caricato foto con suo padre per congratularsi con lui per il suo compleanno o per ricordargli che lo ama molto e che ha un grande tempo con lui. Danna Paola ha anche un bellissimo rapporto con la madre (che si è separata dal padre nel 2007) e con la sorella Vania.

6. Eduard Farelo, padre di Bad Gyal

Bad Gyal ha raccontato in molte occasioni com’era la sua vita prima di dedicarsi alla musica: Ha lavorato in una panetteria a Vilasa de Mar, la città in cui è nato, situato sulla costa di Barcellona. La cantante ha detto chiaramente di volersi dedicare al mondo della musica e ha lasciato il lavoro quando nel 2017 ha iniziato a guadagnare abbastanza grazie alla crescente popolarità di cui godeva e che le ha permesso di fare più bowling.

Alba Farelo, che è il suo vero nome, Riuscì a fare un’ammaccatura nel mondo della musica senza che suo padre la ‘collegasse’. Perché diciamo che suo padre avrebbe potuto telegrafarlo? Bene, perché è l’attore doppiatore Eduard Farelo Nin, che è incaricato di dare voce in castigliano ad attori molto popolari a Hollywood, come Colin Firth o Andy Serkis, l’interprete che dà vita a Gollum in “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit”. Eduard ha anche recitato in diverse serie televisive catalane e lo abbiamo visto a livello nazionale in “C’è qualcuno lì” o “Toledo, crocevia”.

Eduard Farelo e Bad Gyal nel cortometraggio dei Premi Gaudí 2020Instagram

Bad Gyal lo ha spiegato in diverse occasioni suo padre non comprendeva la sua voglia di dedicarsi alla musica, ma che non appena ha iniziato a creare le sue prime canzoni, lo ha supportato pienamente. L’artista è la maggiore di cinque fratelli, anche se non ha mai esposto la loro identità sui social media, in quanto alcuni di loro sono ancora minorenni.

I Farelos sono una famiglia di artisti e trionfano grazie alle loro voci: il padre nel mondo del doppiaggio e la figlia nel mondo della musica. Ma anche Hanno lavorato insieme e hanno recitato in un cortometraggio per promuovere i Premi Gaudí 2020. Il cortometraggio, intitolato “Gaudir” (“Enjoy”), ha affrontato le relazioni genitore-figlio, ma ha anche affrontato questioni come le molestie sessuali o l’emancipazione delle donne. Vedremo insieme padre e figlia in un altro progetto?