Già tornato in Italia con la sua famiglia, pronto a tornare sul campo di calcio della Juventus presto.

Indipendentemente dalla vostra squadra preferita e che è il giocatore che ammiri di più, è sempre stato chiaro che Cristiano Ronaldo è un punto di riferimento della disciplina e l’amore per lo sport. All’età di 35 anni è ancora uno dei migliori di fisica tra tutti i giocatori.

Che è il motivo per cui sei stato ferito abbastanza che il coronavirus interrompere la sua carriera, ma sa che è qualcosa che va al di là di ciò che egli può controllare e lui se ne frega.

Instagram / Cristiano Ronaldo

Quello che è certo è che egli è stato in grado di tornare in Italia lunedì per tornare alla formazione, prima che ciò avvenga, è necessario essere a casa per 15 giorni di quarantena, come misura preventiva. Non era come quello che abbiamo visto in posa accanto ai loro figli nella loro casa di Torino, guardando abbastanza sano e ansioso.

Come sicuramente ricordate, l’Italia era uno dei paesi più colpiti al mondo da questa terribile malattia, molte persone hanno perso la vita e che è il motivo per cui hanno cura rigorosa.

Cristiano Ronaldo, ha posato per le foto con la sua famiglia a Torino durante la quarantena. Egli spera di tornare a giocare presto 12
Instagram / Cristiano Ronaldo

Ma ciò che è certo è che il fatto che sei tornato in questo paese ci dà due speranze, il primo è che il virus ha calmato giù in paese e la seconda, ma non meno importante, è che ci vuole molto meno per restituire il calcio. Questo è possibile grazie al ricorso fatto dai giocatori bianconeri, per tornare dopo l’approvazione del governatore, di tutto per restituire al club.

Fino ad ora la squadra bianca e nera è la squadra per il primo consiglio sul Calcio, o meglio conosciuta come la serie a italiana.

Cristiano Ronaldo, ha posato per le foto con la sua famiglia a Torino durante la quarantena. Egli spera di tornare a giocare presto 14
Instagram / Cristiano Ronaldo

Secondo il Daily Mail le partite di calcio nel paese europeo sono state annullate, il 10 marzo, da quel momento, molti giocatori tornati ai loro paesi di origine. Senza dubbio questi sono stati momenti difficili in tutti gli aspetti, abbiamo sofferto emotivamente e come società.

Ma il mondo non si ferma e, seppur lentamente, siamo stati in grado di andare da superare il coronavirus, non c’è ancora un vaccino, ma è sicuramente arriverà presto.

Cristiano Ronaldo, ha posato per le foto con la sua famiglia a Torino durante la quarantena. Egli spera di tornare a giocare presto 16
Instagram / Cristiano Ronaldo

Per ora, non ci resta che ringraziare tutti i medici e altro personale sanitario per la loro cura e sacrifici. Grazie a loro, molti sono vivo oggi, e con la speranza di riunirsi con le loro famiglie, godere di un pomeriggio di calcio e di aprire una birra.

Cristiano Ronaldo, ha posato per le foto con la sua famiglia a Torino durante la quarantena. Egli spera di tornare a giocare presto 18
Instagram / Cristiano Ronaldo

Anche se ora dobbiamo andare in casa un po ‘ più a lungo, almeno fino a quando non c’è la sicurezza che nessuno può essere infettati con facilità, allora saremo in grado di tornare ad essere felice come sempre.