Il Ministero spagnolo per le pari opportunità vuole approvare una nuova legge in sostituzione della legge 3/2007, del 15 marzo, a continuare ad avanzare nell’affrontare le esigenze delle persone trans. Il 2 febbraio è trapelata la bozza che il ministero vuole presentare in Consiglio dei ministri, e alcuni punti di essa hanno riacceso una polemica presente da tempo in certi ambienti, tra cui quello dei social network.

L’attivista, giornalista e YouTuber Daniel Valero, meglio conosciuto come Tigrillo, ha creato una galleria di immagini sul suo account Instagram chiamata ‘Bulos sobre la Ley Trans’ che è diventata virale. In esso smantella tutti gli argomenti usati per attaccare le persone trans e la bozza di ciò che è stato chiamato “Trans Law”.

“Abbiamo passato mesi a sentire parlare della Trans Law e dei presunti” pericoli “che rappresenterà per la società, nonostante il fatto che non fosse ancora stata nemmeno redatta”, scrive Valero nel suo post su Instagram. “Possiamo smantellare molte delle bufale e degli argomenti contro che sono spesso usati per tentare di annullare una legge che è molto di più: È un debito storico con la comunità trans e una necessità a cui siamo arrivati ​​con anni di ritardo“Questo post è stato condiviso centinaia di volte e ha ricevuto più di 30.000 Mi piace.

Come sottolinea lo youtuber Trigrillo, nonostante la legge non sia ancora stata approvata, sono già diversi i gruppi di persone disposte a demolirla. Tra i loro argomenti spiccano soprattutto coloro che sostengono che una legge come questa “cancella le donne” o renderà più facile per gli uomini evitare condanne per violenza di genere, oltre a coloro che sostengono che la legge costringerà i minori a diventare ormonali.

C’è una parte del femminismo che si oppone all’aggiornamento della Trans Law proprio a causa dei suoi presunti conflitti con le leggi che tutelano le donne. Queste persone sono conosciute come terf, femministe trans esclusive che non accettano le donne trans nella loro lotta femminista. Elsa Ruiz, una comica trans, lo ha spiegato molto bene per Yasss:

Daniel Valero, riguardo la bufala che la nuova legge trans cancellerà le donne, risponde: “La legge trans non menziona in nessun momento la scelta del sesso; il sesso è ancora considerato un calcolo delle caratteristiche fisiche e biologiche. L’intenzione è chiarire che le donne trans sono donne e possono anche subire violenza di genere, per esempio. Garantisce inoltre i diritti riproduttivi degli uomini trans e di altri, dal momento che anche loro rimangono incinte e hanno bisogno di cure mediche correttamente, cosa che non sta accadendo ora. Ma no, non continua a chiamare le donne “corpi incinti”.

Quanto all’argomento, anche molto ripetuto, che questa nuova legge consentirà agli uomini evitare condanne per violenza di genere, Valero spiega che “secondo la nostra legislazione generale, una persona sarà giudicata in base alle sue circostanze nel momento in cui commette il suo crimine. Se un uomo commette un crimine, sarà giudicato come tale anche se riesce a cambiare il suo sesso registrato (nel DNI) a “donna”.

Infine, per coloro che credono che questa legge non abbia senso perché è pazza e non gioverà alla società, Daniel Valero sottolinea che “la legge trans che contempla l’autodeterminazione di genere non è qualcosa di nuovo”, poiché in Spagna siamo stati rallenta un po ‘per reagire. Era il 2018 quando l’OMS ha depatologizzato la transessualitàIn altre parole, hanno smesso di considerare le persone transessuali come malate. “Paesi come l’Argentina, il Portogallo, il Belgio, l’Irlanda lo hanno contemplato per anni. E no, non ci sono stati quei presunti casi di dozzine di uomini travestiti che abusavano di donne nei bagni, nelle carceri o evitavano condanne per violenza di genere”, conclude. .

Potete leggere il resto degli argomenti che smantellano le bufale contro la Trans Law nella pubblicazione originale di @tigrilloig