Il film diretto da Todd Phillips è stato elogiato per l’eccezionale performance di Phoenix, ma alcuni hanno criticato il modo in cui è stata esposta la malattia mentale. Per Fincher, questo film “frivola” i problemi reali causati dai disturbi psicologici.

Il film Burlone, diretto da Todd Phillips, ha avuto un successo clamoroso che è valso al suo protagonista un Premio Oscar, Joaquin Phoenix, per la sua eccezionale performance. Ma quel successo è stato criticato anche da alcune persone, soprattutto nel modo in cui le malattie mentali sono state rappresentate nel film.

Warner Bros

Uno di coloro che ha criticato questo modo di presentare l’argomento è stato il regista 58enne David Fincher, che ha diretto film come Fight Club o Seven, tra gli altri. Fincher non amava affatto il Phoenix Joker e ha chiamato il film “Un tradimento dei malati di mente”.

David Fincher odiava il Joker di Joaquin Phoenix.  Ha detto che era "un tradimento dei malati di mente" 13
Warner Bros

Secondo un’intervista rilasciata dal regista a The Telegraph, Fincher ha detto che Phillips era stato “coraggioso“Per aver reinventato il Joker attraverso problemi di salute mentale, ma ha criticato il modo in cui vengono presentati perché secondo lui”frivolo“I veri problemi causati da quelle malattie. Per il regista questo è un “tradimento“Verso quelle persone.

Fincher ha paragonato il film di Phillips a due classici del regista Martin Scorsese, che, a suo avviso, non sono riusciti ad ampliare riflettendo la malattia mentale. “Non credo che nessuno avrebbe guardato la sceneggiatura e pensato, ‘Sì, prendiamo Travis Bickle da Tassista e Rupert Pupkin di Il re della commedia -due personaggi interpretati da Robert De Niro, che appare anche in Joker-, li uniamo e poi lo becchiamo in un tradimento del malato di mente, estraiamo un miliardo di dollari“, critico.

Inoltre, il regista non è rimasto lì e ha messo in dubbio che “Nessuno avrebbe pensato che Joker avrebbe avuto una possibilità di grande successo se Il cavaliere oscuro non fosse stato così imponente come lui.“.

David Fincher odiava il Joker di Joaquin Phoenix.  Ha detto che era "un tradimento dei malati di mente" 15
Fox 2000 Pictures

Ha anche avuto l’opportunità di fare riferimento al suo film del 1999 Fight Club, che ritrae anche la malattia mentale. Ha sostenuto che quel film “razziatoIl percorso per Joker deve essere concesso in licenza dai produttori e che differisce notevolmente dalle storie che gli studi stanno cercando oggi. “Il fatto che abbiamo fatto quel film nel 1999 è ancora, a mio parere, un miracolo, ha chiuso Fincher.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));