Situato sulle rive del fiume Los Sauces, nel sud del Cile, il suo posto chiamato “Rincón criollo” è diventato una tradizione in questa città. Il loro pane fatto in casa è una star della zona e si vende sempre con un buon salame.

Se devi mangiare pane fatto in casa, lascia che sia davvero buono. Quelli che hanno molto impasto, molto grasso e soprattutto stanno bene con l’ingrediente che ci mettiamo dentro. Che sia un pezzo di burro, un po ‘di marmellata o un salume a scelta, una bella esperienza è sempre garantita.

Questo è l’invito che Doña Pocha e il suo stand “Rincón criollo” ti offrono quando vai a visitare. Una serie di preparazioni sfiziose, ma dove spicca soprattutto il pane fatto in casa, diventando una vera tradizione.

Catena 3

Situato sulla riva del Fiume Los Sauces, nella provincia di Malleco, Cile meridionale, Doña Pocha – il suo nome – accoglie quanti turisti o affezionati clienti della sua città vengono ad assaggiare i suoi famosi pani fatti in casa.

“Mi cercano il pane fatto in casa e la tradizione di prima che avevamo sulle montagne di mio padre, mia madre e la mia famiglia”, dice Doña Pocha in un’intervista per Cadena 3.

Doña "Pocha" e il suo pane fatto in casa con 40 anni di tradizione.  Impasta per la sua gente sin dal primo giorno 17
Catena 3

“A volte veniamo a farle la mattina e se non durante il giorno siamo tranquilli”, assicura il processo di preparazione del pane ed è pronto a ricevere i propri clienti che nutrono da più di 40 anni.

Cristina, una degli otto figli di Doña Pocha, ha svelato parte della ricetta di questo spettacolare pane fatto in casa. Come ti abbiamo detto Questo non è adatto se si è a dieta, solo per chi vuole godersi del buon cibo:

“0000 farina comune, lievito di birra, zucchero, affinché fermenti, aggiungiamo acqua tiepida, poi grasso di maiale e la salamoia, che è acqua con sale. Impastiamo tutto e facciamo l’impasto ”.

Cristina indicata per Cadena 3.

Doña "Pocha" e il suo pane fatto in casa con 40 anni di tradizione.  Impasta per la sua gente sin dal primo giorno 19
Catena 3

Oltre a specificare che è molto importante “Non mischiare il lievito con il sale perché perde la fermentazione”, il segreto del loro successo è perché usano un forno di argilla per cucinare i loro famosi pani.

“Si va direttamente sul mattone e la cenere del forno rimane con una scopa pichana e chiudiamo la porta e una volta messo il pane, dobbiamo aspettare il tempo di cottura”, conclusa.

Questo delizioso pane viene servito fresco insieme un po ‘di salame o una varietà di pane ripieno con marmellate di frutta locale.

Doña "Pocha" e il suo pane fatto in casa con 40 anni di tradizione.  Impasta per la sua gente sin dal primo giorno 21
Catena 3

Prelibatezze in riva al fiume, cosa c’è di meglio?

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));