È vero che l'inverno e il freddo ci rendono più tristi? 1

È vero che l’inverno e il freddo ci rendono più tristi?


  • Le temperature fredde, la mancanza di luce e il comfort del divano portano ad un certo isolamento sociale in inverno


  • È vero che ci sentiamo più tristi in inverno?

Anche se molte persone godono di temperature sotto lo zero, è stato dimostrato che i mesi più freddi dell’anno sono il terreno fertile per i nostri sbalzi d’umore. Mettiti in una situazione: lasci il lavoro e tutto quello che vuoi fare è tornare a casa. Le temperature fredde, la mancanza di luce e il comfort del divano (e del riscaldamento) ci portano ad una certa isolamento sociale. Il portatile diventa il nostro migliore amico, e anche se il piano Netflix e freddo È molto fresco di tanto in tanto, la monotonia e la mancanza di vita interpersonale possono logorarci psicologicamente.

Siamo davvero più tristi in inverno?

È diffusa la convinzione che in paesi freddi come, ad esempio, i nordici, ci sono più casi di depressione e di suicidio. Con grande sorpresa di molti, è un mito. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) i Paesi con i più alti tassi di disturbi depressivi sono, in ordine di massima e minima, Francia, Brasile, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Ucraina, Belgio, Colombia, Libano e Spagna.

Tuttavia, è vero che durante i mesi freddi è comune sperimentare più tristezza e momenti di crisi che possono portare a qualcosa di più grave. Di conseguenza, alcuni psicologi usano i termini “ilDepressione invernale”. o ‘Disturbo Affettivo Stagionale”. per riferirsi a questo fenomeno di disperazione durante l’inverno.

Questo ci mostra che la depressione è un disturbo molto complesso che dipende da molti fattori, come le condizioni di lavoro, il tempo libero, la possibilità di combinare il lavoro con la vita sociale o le cure psicologiche disponibili nel sistema sanitario.

Il motivo per cui sei più triste in inverno

Ogni persona è un mondo, ma ci sono alcune caratteristiche tipiche dell’inverno che ci predispongono ad essere più giù.

In Spagna il tempo del tramonto durante i mesi invernali è di circa le sei di sera. In altre parole, quando uscirete dal lavoro o dall’università, le luci si saranno accese.

Durante i fine settimana si ha più voglia di uscire a fare una passeggiata, ma in un martedì piovoso a Madrid con il termometro a 10º l’unica cosa che si vuole è prendere la metropolitana, fare una doccia calda e mettersi il pigiama. La mancanza di luce favorisce i piani di casa e, in un certo senso, il tempo da soli (soprattutto quando si vive da soli o i compagni di stanza hanno orari incompatibili con i propri).

  • Orario di lavoro invernale o universitario

Da un lato, gli studenti universitari cominciano a logorarsi psicologicamente durante i mesi invernali. In settembre, ottobre e novembre, hanno ancora l’illusione accumulata di iniziare le lezioni durante l’estate. Quando arriva dicembre e cominciano a sentire la pressione degli esami del primo trimestre, l’umore si affievolisce.

D’altro canto, i lavoratori soffrono anche di cambiamenti di orario. Durante l’estate molte aziende hanno le ore del mattino, ma a settembre tornano i turni pomeridiani. Entrare al lavoro quando è ancora buio o all’alba, e uscire quando il cielo è di nuovo buio è piuttosto demotivante.

Se ci pensiamo bene, la mancanza di luce, gli orari di lavoro invernali e la mancanza di vita sociale vanno di pari passo. Lavorando (o studiando) più ore, abbiamo meno tempo da dedicare ai nostri amici. Inoltre, la mancanza di luce e il freddo favoriscono i progetti fatti in casa. Passiamo più tempo a casa e meno tempo a camminare, a fare festa o a fare progetti all’aperto con i nostri cari.

La soluzione? Approfittate dei fine settimana, cercate di uscire qualche giorno alla settimana per divertirvi con i vostri amici o il vostro partner, oppure invitate i vostri amici a casa a guardare un film o a giocare a un gioco da tavolo. Non lasciate che il freddo congeli la vostra vita sociale.

Controlla anche

Questi organizzatori di docce vi aiuteranno a mantenere l'ordine. Troverete tutto in un unico posto 5

Questi organizzatori di docce vi aiuteranno a mantenere l’ordine. Troverete tutto in un unico posto

Puoi averne quanti ne vuoi. Inoltre, grazie al loro design intelligente, saranno privi di muffe …

Giovane ragazza indiana batte il record di capelli più lunghi in un'adolescente: 1,9 metri. Non l'ha tagliata 10 anni fa 13

Giovane ragazza indiana batte il record di capelli più lunghi in un’adolescente: 1,9 metri. Non l’ha tagliata 10 anni fa

Nilanshi Patel ha avuto un’esperienza traumatica nel salone di parrucchiere all’età di 6 anni, ed …

YouTuber può andare in prima classe dopo aver fatto finta di rompersi la caviglia. Nessuno l'ha scoperto. 21

YouTuber può andare in prima classe dopo aver fatto finta di rompersi la caviglia. Nessuno l’ha scoperto.

Ha comprato uno stivale e l’ha indossato prima di salire sull’aereo. Una volta al piano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *