In tempi di coronavirus-e post-coronavirus, abbiamo smesso di andare in alcuni posti che prima frecuentábamos spesso. Durante la pandemia, perché era vietato di andare e ora perché abbiamo insolito o continua a darci po ‘ di esporsi in quel modo. Librerie alcuni di questi spazi.

Inoltre, per ulteriore calo delle biblioteche, durante il confino e ‘ diventato molto di moda per leggere in formato elettronico, dal computer o telefono cellulare. Certo che sei venuto da un gruppo di WhatsApp copia digitale di un libro, di un giornale o di una rivista (c’era anche la media che hanno deciso di divulgare alcune delle sue pubblicazioni gratuito). Il problema è che questo non è molto legale da dire, ma il applicazione che ha creato il Ministero della Cultura e dello Sport per il prestito di e-book sì.

Alla fine la pirateria, il Ministero della Cultura e dello Sport, ha creato un’applicazione attraverso la quale gli utenti della Rete di Biblioteche Pubbliche possono essere prendere in prestito ebook attraverso Internet.

eBiblio è un’applicazione creata per il prestito di e-libri, biblioteche e pubblica lettura, servizi di ogni comunità autonoma, mettere a disposizione dei cittadini. Per utilizzare eBiblio solo bisogno di carnet utente delle biblioteche pubbliche, un account di posta elettronica e sei pronto per andare!

Questo servizio è disponibile in tutte le comunità autonome e ognuno di loro ha un portale diverso, anche se il funzionamento di ogni uno di loro è molto simile.

La più grande differenza tra alcune comunità autonome e l’altro è il contenuto che essi forniscono. Per esempio, nella Comunità di Madrid, il catalogo è molto ampio e possiamo prendere in prestito libri per adulti, narrativa a giornali, passando per i libri audio; opere di non-fiction per bambini e ragazzi; narrativa orientata per i bambini e i giovani; le opere generali, scienza e tecnologia, e molto altro ancora.

Tuttavia, e anche se non è il catalogo stesso in tutte le comunità autonome, questo è abbastanza simile e vasta in tutti loro.

eFilm è una piattaforma di prestiti di audiovisivi in streaming per gli utenti della biblioteca. In realtà, basta usare la carta per la vostra biblioteca pubblica di accedere gratuitamente e legalmente migliaia di film, serie, cortometraggi, documentari… Si può avere a vostra disposizione per almeno 48 ore. Pertanto, eFilm è qualcosa di simile a un negozio per il noleggio del ventunesimo secolo, gratis e online.

E non solo, in aggiunta, a presto eFilm sarà disponibile anche concerti e corsi di lingua per i suoi utenti. È pura fantasia con tutto!

È chiaro che l’unico problema con queste piattaforme è che molte volte non conosciamo o che non esiste questa volta ha avuto Rachel, un utente di Twitter, che danno rilasciato queste applicazioni tramite un filo, in questo social network.

Era sabato scorso, 11 luglio, quando ha condiviso un thread, che ha già più di 6.600 retweet e 12.900 piace, parlando di queste applicazioni, la sorpresa della maggioranza degli utenti, fino a quel momento erano loro sconosciuti.