• L’ultima domenica di ogni mese alcuni bar di Saragozza offrono sconti e regali a chi indossa il pigiama


  • Quel giorno, alcuni bar aprono alle 06:00 per sfruttare al massimo gli orari di apertura legali.


  • Alcuni clienti dicono che questa iniziativa è molto necessaria per mantenere la loro salute mentale

La pandemia di coronavirus ha fatto sì che le nostre intere vite, come lo sapevamo fino ad ora, abbiano preso una svolta di 180 gradi. È passato più di un anno da quando il dannato virus è entrato nelle nostre vite E sebbene ora, grazie al vaccino, siamo più vicini che mai a sbarazzarcene, non possiamo ancora rilassarci.

A poco a poco abbiamo iniziato ad uscire di più e ad avere un po ‘più di vita sociale, ma alcuni stabilimenti, come discoteche o alcuni bar continuano a essere chiusi come misura sanitaria per ottenere, al più presto, l’eradicazione del coronavirus.

La chiusura di questi stabilimenti, insieme al coprifuoco che limita l’attività ricettiva fino a un certo periodo, secondo la comunità autonoma, hanno fatto sì che molte persone che si dedicano esclusivamente a questo settore non stiano attraversando un buon momento economico. È per questo Non hanno altra scelta che reinventarsi e cercare nuove iniziative come il ‘pigiama’ a Saragozza.

Giovani che si godono il pigiama a Saragozza / Atlas

I giovani (e non così giovani) vogliono davvero recuperare la vita notturna di cui non hanno potuto godere quest’anno ed è per questo iniziative come questa sono così ben accolte.

Cos’è #PijameoZaragoza?

Questa iniziativa è nata a Saragozza e per questo diversi stabilimenti della città si sono accordati. #PijameoZaragoza consiste solo in questo l’ultima domenica di ogni mese alcuni bar della città aprono alle 06:00 la mattina (proprio quando finisce il coprifuoco) per sfruttare al massimo le ore di apertura.

Ma non è tutto, oltre ad aprire in quegli orari affinché i propri clienti si sentano come se stessero finendo una serata fuori, chi invece di vestirsi va in questi bar in pigiama e vuole consumare in loro, avrà a tua disposizione una serie di sconti, offerte, promozioni e anche regali.

L’idea è che chi esce di casa in quel momento possa farlo con tutte le comodità possibili, senza nemmeno doversi cambiare per andare al bar. Pertanto, uscire di casa a quell’ora al mattino è molto più allettante che se dovessimo investire parte del nostro tempo nel cambiare e prepararci in anticipo. Cosa c’è di più, La cosa dei saldi è un grande incentivo non solo a non toglierti il ​​pigiama, ma anche di preferire uscire quel giorno a quell’ora invece che a qualsiasi altra.

Un’iniziativa molto applaudita

Questa iniziativa è stata accolta molto bene da alcuni residenti di Saragozza che sentono di aver bisogno di queste “valvole di sfogo” per potersi disconnettere durante i fine settimana da tutto ciò che stanno vivendo: “Si parla molto poco di ciò che aiuta la salute mentale a riuscire a disconnettersi nel fine settimana”spiega un cliente.

Inoltre, i proprietari dei bar garantire che le misure di sicurezza siano sempre rispettate tra i clienti: “Abbiamo maschere, gel idroalcolici e la distanza corretta”, dice uno di loro.

Festa in pigiama

I proprietari e i lavoratori di questi bar di Saragozza sperano che questa iniziativa venga notata nelle loro scatole, tuttavia, assicurano che la cosa più importante in questo caso è ricostruire “l’anima” e confessano di essere molto più felici vedendo che i loro affari, anche solo per una notte, tornano ad avere quella vita che ricorda loro tanto l’era precovida.