• In questo giorno si celebra il 17 di luglio, perché è quello che appare nel emoji originale calendario


  • La faccina era il padre di emoji, e ha più di 160 anni

Il emojis essi sono molto presente nel nostro giorno per giorno; esso, infatti, non si concepisce per scrivere messaggi WhatsApp o sui nostri social network senza che li indossa. Per di più, è che fino a quando sembra che se ci fermiamo li possiamo suono bordi o pasotas. Sono così importante nelle nostre conversazioni di come possiamo non celebrare il Giornata internazionale delle Emoji per tutto l’alto???

Ogni Luglio 17, celebriamo la Giornata Internazionale delle Emoji, ma… perché proprio quel giorno? Beh, non stai andando a credere, ma la ragione ha a che fare, anche, con un emoji, come non. Cosa hai impostato in qualsiasi momento data l’emoji calendario? Se non l’hai ancora fatto, questo è il 17 luglio, proprio oggi. Questo è il motivo per cui è il 17 luglio, quando celebra la sua giornata.

17 luglio, la Giornata Internazionale delle Emojiyasss.è

Anche se questa è la “data ufficiale” delle emoji, cambia in base a quello che si utilizza in un’applicazione o in un altro. Per esempio, in WhatsApp la data che appare è un altro: il 24 febbraio. Questo è perché è stato solo quel giorno, nel 2009, quando è nata questa app.

E, come ci piace andare a letto ogni giorno, dopo aver imparato almeno una cosa nuova, con l’occasione di questa celebrazione in Yasss ho tutto sull’origine delle emoji e il significato di emojis più curiosi.

La storia di emoji: l’emoticon era suo padre

Per conoscere le la storia di emoji si deve prendere in considerazione la emoticon, che era il padre delle emoji. Questa parola deriva da emozione e l’icona, e simboli creati per esprimere emozioni dalla punteggiatura.

Anche se ha cominciato ad essere usato in maniera massiccia al fine di facilitare la comunicazione nei messaggi di posta elettronica e SMS, la sua origine è anche precedente e deriva dal codice morse. Il suo primo impiego è stato, nel 1857, quando il numero 73 è stato utilizzato per esprimere “amore e baci”, ma la sua prima apparizione ufficiale risale al 1881, quando la rivista americana “Puck pubblicato quattro emoticon tipografici. Egli è stato seguito dallo scienziato Scott Fahlman nel 1982 utilizzato la sequenza di caratteri: 🙂

Le emoji come la conosciamo oggi

Con l’avanzamento tecnologico e già entrando nell’era del visual, nel 1999, il designer giapponese Shigetaka Kurita creato il primo emojis (in giapponese e significa “immagine” e moji “lettera” o “carattere”) per conto della società di telefonia mobile NTT Docomo.

Emoticon, 1999

Emoticon, 1999Kurita

Il loro compito era quello di progettare un’interfaccia attraente per trasmettere informazioni in modo semplice. Ispirato al manga, in cui i diversi concetti e i sentimenti sono espressi, attraverso simboli, Shigetaka creato piccoli pittogrammi di 12 x 12 pixel che si poteva scegliere una griglia simile a una tastiera all’interno dell’interfaccia di J-mode (una delle prime piattaforme di Internet mobile in Giappone). Il risultato sono stati 176 piccole immagini che hanno permesso di aggiungere un sottotesto emotivo per qualsiasi messaggio.

Tra i primi emoji sono stati progettati, c’era un sole, qualche nuvola, un ombrello, alcune auto, un aereo, un telefono cellulare e anche un GameBoy.

Tuttavia, non era fino 2011, quando Apple ha aggiunto una tastiera emoji ufficiale di iOS, e Android seguì il suo esempio, due anni più tardi. Questo ci ha permesso di accedervi direttamente dal nostro cellulare, facendolo crescere la sua popolarità in tutto il mondo. Da quel momento emojis non hanno mai smesso di evolversi e diventare più inclusiva, con modifiche, ad esempio il potere di scegliere il colore della pelle del tuo emoji o una maggiore rappresentanza femminile, che fino al 2016, è stata molto bassa.

Il significato di emojis più curiosi

Ci sono emojis che usiamo senza sapere qual è il loro vero significato, ci danno la più appropriata a noi sembra, e utilizzarlo con questo, sperando che l’altra persona capisce allo stesso modo che facciamo. Ma, fuori di dubbio, vi diremo quali sono i significati più curiosi o incredibile di emojis:

100

100

Questo emoji che molte volte non sappiamo molto bene come usare, in realtà non rappresenta che tutto va bene e che sarete tutti “100”. In Spagna è più comune usare il 10 per dire che tutto è perfettoquesto è collegato ai gradi ed è per questo che usiamo il 10 che è il nostro più alto di nota. Tuttavia, in Giappone, la sua nota più alta è il 100.

Secondo il colore, il cuore significa una cosa o un’altra

Ciò che è più probabile è che usiamo il cuore in WhatsApp, senza alcun tipo di criteri e scegliere un colore o di un altro sulla base di criteri estetici, e, ogni cuore, secondo il suo colore, rappresenta una cosa diversa. Una volta capito il loro vero significato può mai ri-utilizzare in modo intercambiabile.

Emoji cuore verde

Emoji cuore verdeyasss.è

Rappresenta la fertilità e la crescita personale.

Cuore viola

Essa simboleggia un amore proibito, un amore nascosto.

Emoji cuore giallo

Emoji cuore gialloyasss.è

È usato per esprimere che le consegne di un amore senza condizioni, senza bugie, senza rancore.

Emoji cuore blu

Emoji cuore bluyasss.è

Ciò che simboleggia la fiamma uscì in un rapporto.

Emoji cuore nero

Emoji cuore neroyasss.è

Rappresenta la tristezza e il dolore, il lutto per la morte di una persona cara.

Le donne e gli uomini con le orecchie di coniglio

Gli uomini con le orecchie di coniglio

Gli uomini con le orecchie di coniglioyasss.è

In Giappone, le orecchie di coniglio sono sinonimo di sensualità. Esso può anche rappresentare una Kemonomimi, che è a dire, un uomo con le caratteristiche degli animali che appare nel mondo dell’animazione giapponese.

Le tre scimmiette

Le tre scimmie sagge

Le tre scimmie saggeyasss.è

Secondo lo storico delle emoji Jeremy Burge e fondatore di Emojipedia, hanno la loro origine nel proverbio giapponese “Non vedere il male, non sentire il male, non parlare del male”. Inoltre, per la creazione di queste emoji sono stati ispirati da un paio di sculture che si trovano nel santuario scintoista di Toshogu.

Morritos

Emoji fischio

Emoji fischioyasss.è

Assicurarsi di aver utilizzato questo emoji inviare un bacio, come prendere la utilizza in modo sbagliato, da sempre. In realtà, è una persona fischi.