Mentre è ancora in carica degli stessi proprietari che maltrattano, un’organizzazione animalesco locale è lo sviluppo di un piano per i quali tali persone sono in grado di sopravvivere con i propri prodotti, in futuro, il male di business di cavalcare gli elefanti.

La pandemia COVID-19 c’è stato un sfida enorme per coloro le imprese che dipendono esclusivamente sul turismo e che, in più di un caso, hanno dovuto chiudi la mancanza di visitatori.

Per i turisti, uno degli scenari più comuni nel paese è di cavalcare elefanti e a piedi attraverso percorsi diversi, seduto sul dorso di un animale, di una pratica che è stato ampiamente criticato per essere un manifesto forma di maltrattamento degli animali.

Salvare Elephant Foundation

Ma la sospensione di tali attività da parte delle coronavirus solleva un’altra questione, che è altrettanto importante: Cosa succederà con l’elefante? Di solito, chi organizza queste passeggiate live di attività, in modo ora non sono come generare denaro per nutrire gli elefanti.

Degli stessi, Salva Elephant Foundation (SEF), un’organizzazione che si occupa della protezione degli elefanti durante questa crisi, che si sta preparando gli stessi organizzatori, con programmi speciali di granjeo per aiutare il gran numero di elefanti e i proprietari sono stati costretti a tornare a casa.

Gli elefanti sono usati per intrattenere i turisti in Thailandia tornare a casa. Il COVID-19 ha dato loro una mano 12
Salvare Elephant Foundation

“Avete letteralmente nessun altro posto dove andare, così ho dovuto andare a casa. La situazione è molto, molto grave: ci sono centinaia di elefanti che camminare per diversi chilometri, con i loro caregivers, che in genere hanno poco o nulla di cibo per mantenere il loro viaggio e, ora, una volta tornato a casa c’è anche senza soldi per nutrirli, almeno non regolarmente. Così, piano da ora per un futuro sostenibile è l’unica strada percorribile”.

Saengduean Lek Chailert, fondatore di SEF, per Bored Panda

“Lek” rilevato che egli ha chiesto al governo di liberare un po ‘ di terra, per le tribù indigene e locali crescere il proprio cibo, sia per loro che per i loro elefanti, e per ottenere qualche profitto dalla vendita del prodotto.

Gli elefanti sono usati per intrattenere i turisti in Thailandia tornare a casa. Il COVID-19 ha dato loro una mano 14
Salvare Elephant Foundation

A sua volta, ha chiarito che, mentre alcuni media hanno annunciato la misura come un ritorno definitivo elefanti al loro habitat naturale, purtroppo, non è così.

“Gli elefanti sono stati tenuti prigionieri da un buon momento, e non sono in grado di tornare al selvaggio a badare a se stessi. Inoltre, gli agricoltori stanno bruciando la loro terra per la connessione di esse, e fare nuove piantagioni, in modo che l’habitat naturale degli elefanti è gravemente compromessa”.

Saengduean Lek Chailert, fondatore di SEF, per Bored Panda

Gli elefanti sono usati per intrattenere i turisti in Thailandia tornare a casa. Il COVID-19 ha dato loro una mano 16
Salvare Elephant Foundation

Per “Lek”, la situazione è critica ed è destinata a peggiorare nei prossimi mesi, in modo da essere preparati. L’organizzazione teme che la crisi attuale potrebbe comportare un altro tipo di maltrattamento da parte degli agricoltori verso l’elefantein sostanza il costante la pressione di dover generare denaro.

Questi maltrattamenti che vanno dal trasferimento illegale di legname per il vicino paese di Myanmar per farli chiedere soldi per strada, e li vendono ai giardini zoologici.

Gli elefanti sono usati per intrattenere i turisti in Thailandia tornare a casa. Il COVID-19 ha dato loro una mano 18
Salvare Elephant Foundation

E mentre di nuovo “a casa” non è la soluzione ideale per gli elefanti —perché vorresti seguire sotto la cura delle stesse persone che li sfruttano per i soldi, è rassicurante il fatto che c’è un l’organizzazione responsabile per il controllo di tutto il processo e facendo giustizia per questi innocenti animali.