È la prima specie a rischio di estinzione ad essere clonata negli Stati Uniti. Questa svolta rivoluzionaria apre le porte per far rivivere gli esemplari mancanti e aiutare coloro che sono in difficoltà.

Il specie in pericolo è qualcosa di preoccupante in presente, ma quel poco viene solitamente preso in considerazione a causa del grande problemi del mondo. Fortunatamente, le società scientifiche cercano soluzioni a questo affare così delicato.

Uno di questi progressi è avvenuto negli Stati Uniti, dove il Fish and Wildlife Service è riuscito a riportare in vita un clone di furetto dai piedi neri, utilizzando i geni di un esemplare morto più di 30 anni.

AP

Poiché questa specie è una di quelle trova minacciati, fa pagare l’esperimento valore più alto. Inoltre, si tratta di prima specie americana da clonare, secondo l’AP.

Elizabeth ann, come hanno chiamato il furetto, è in una struttura di allevamento di furetti dai piedi neri nel Fort Collins, Colorado, Dove era nato. È un copia genetica di un furetto morto in 1988 Y di chi resti erano congelato.

Gli scienziati hanno clonato un furetto dai piedi neri, una specie in via di estinzione.  Un passo verso la conservazione 21
AP

Questi progressi sembrano aprire una porta a cui tornare alla vita specie mancante. Tuttavia, per ora la cosa principale sembra essere mantenere la popolazione animale Pericolo di estinzione.

Gli scienziati hanno clonato un furetto dai piedi neri, una specie in via di estinzione.  Un passo verso la conservazione 23
AP

“Il biotecnologia e il dati genomici possono davvero fare la differenza sul campo con gli sforzi di conservazione “, ha detto. Ben novak, Principal Scientist presso Revive & Restore, un’organizzazione dedicata a conservazione con l’uso di biotecnologia.

Gli scienziati hanno clonato un furetto dai piedi neri, una specie in via di estinzione.  Un passo verso la conservazione 25
AP

Tuttavia, la clonazione di un animale è un file processi grande e laborioso. Nel caso di dare vita a questo furetto dai piedi neri ha preso uno sforzo di 7 anni, che era meno teorico che pratico ma che alla fine rappresentava un esempio del modo in cui può supportare il biotecnologia per conservazione di specie.

Gli scienziati hanno clonato un furetto dai piedi neri, una specie in via di estinzione.  Un passo verso la conservazione 27
AP

“Sicuramente aveva a che fare con il nostro di bell’aspetto clone in persona. Non c’è nient’altro sorprendente di quello “, disse Novak.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));