Nel 2020 Billie Eilish ha fatto la storia ai Grammy Awards. Non è stato per i cinque grammofoni che si è portato a casa (miglior nuovo artista, miglior album vocale pop, disco dell’anno, album dell’anno e canzone dell’anno), ma perché era la persona più giovane a vincere il premio come album dell’anno. La cantante aveva solo 18 anni e con quel trionfo ha spodestato Taylor Swift, che aveva battuto il record dieci anni prima, nel 2010, ottenendo questo premio con il suo album “Fearless”.

Ma quella notte magica per la cantante di ‘Bad Guy’ può essere ripetuta nell’edizione di quest’anno dei Grammy Awards, perché in essa la giovane artista avrà un ruolo molto di primo piano e cioè che salirà sul palco almeno due volte. Nel primo momento, la sua presenza al gala è stata confermata per agire; e in seguito l’organizzazione ha annunciato che Billie sarà incaricato di consegnare il premio per “Miglior nuovo artista”, un riconoscimento che ha vinto nel 2020.

Il cantante sarà senza dubbio uno dei grandi protagonisti della 63a edizione del Grammy, poiché oltre a recitare in esso e consegnare un premio, è nominato in quattro diverse categorie e può portare a casa i seguenti premi: “Song of the Year”, “Best Pop Solo Vocal Performance” e “Best Recording of the Year” per la sua canzone “Evertyhing I Wanted”; e “Miglior canzone scritta per un film, televisione o altro mezzo visivo” per “No Time To Die”, composto per l’omonimo film interpretato da Daniel Craig nel ruolo del leggendario agente James Bond.

Per adesso non sappiamo quale canzone abbia scelto Billie Eilish per la sua performance ma tutto indica che sarà uno dei due per i quali è stata nominata e ‘Everything I Wanted’ ha più voti per numero di nomination. Inoltre, nell’account Twitter ufficiale dei Grammy ha annunciato la sua esibizione con un cenno a questa canzone. Domenica lasceremo dubbi!

Ma Billie Eilish non sarà l’unica artista ad esibirsi ai Grammy di quest’anno, lo faranno anche loro. Bad Bunny, Taylor Swift, Dua Lipa, Harry Styles, Cardi B, Chris Martin o Post Malone, tra gli altri. Il gala si svolgerà come sempre allo Staples Center di Los Angeles, anche se questa volta non ci sarà pubblico a causa del coronavirus. La cerimonia di premiazione, infatti, si sarebbe svolta il 31 gennaio, ma è stata rinviata a domenica 14 marzo a causa della pandemia.

Alcuni artisti non potranno viaggiare nella città americana per lo stesso motivo, quindi il presentatore Trevor Noah si collegherà in diretta con loro attraverso diverse videochiamate. L’obiettivo del gala, come spiegato dalla National Academy of Recording Arts and Sciences, è onorare le sedi di concerti indipendenti, che hanno dovuto lavorare più duramente che mai nell’ultimo anno per continuare a correre.

Per quanto riguarda le nomination, non solo Billie Eilish si distingue con quattro nomination, ma anche altre tre donne: Dua Lipa prende la torta con cinque, Taylor Swift si lega a Billie e Beyoncé con tre, diventando la donna con il maggior numero di nomination nella storia dei Grammy Awards, per un totale di 74 se contiamo le sue 13 nomination con il gruppo Destiny’s Child. Anche Bad Bunny, Ricky Martin e Camilo sono stati nominati.

Che vinca o meno uno di questi quattro premi per i quali è stata nominata, Billie Eilish ha il più grande dei suoi premi a casa e È il suo cucciolo di squalo, che ha adottato poco più di un anno fa.. Questo pitbull è venuto a casa della cantante per completare la sua famiglia e per unirsi ad altri animali domestici che la star aveva già, come il suo amato Pepper e la sua gattina Misha. L’artista è molto contenta di Shark e la sua buona esperienza con lui l’ha resa una delle più grandi sostenitrici dell’adozione di animali.

Billie Eilish festeggia il primo anno di Shark, il suo cucciolo adottivo