Eliane ha 92 anni e vive in una residenza per adulti, dove il suo talento è stato riscoperto, pubblicandolo sui social. Nonostante gli anni, la demenza e l’Alzheimer, le sue dita continuano a muoversi come nella sua giovinezza.

Il talento è qualcosa con cui sei nato, che è molto difficile da dimenticare, non importa come passano gli anni e la memoria comincia a venirci meno. La monotonia, la noia e talvolta anche la solitudine colpiscono molti dei nonni che vivono nelle case di cura. Eliane lebar Vive da tempo in una casa di cura, a causa delle malattie che la affliggono. Ma non è solo un’altra residente, perché è già una star.

È diventato virale sui social network Tic toc, dove hanno pubblicato video di lei che suona il piano come una vera insegnante. Soffre di demenza e Alzheimer, ma il talento non viene dimenticato, non se ne andrà mai.

Ecco un video in cui dimostra la sua incredibile abilità:

Uno dei suoi video, dove esegue la sonata n. 14 di Beethoven, è diventato virale e commosso migliaia. Chi lo suona non è uno qualunque, non è uno studente di musica o un conservatorio, questa è la cosa straordinaria.

Nella scena, lo si può vedere seduto al gigantesco pianoforte, che fa scorrere le dita deformate dall’età e dalla malattia.

TikTok orifbone

Soffre di Alzheimer da più di un decennio, infatti il ​​video è stato registrato tempo fa, ma non perde ancora la sua manualità. Ultimamente hanno pubblicato tanti altri dischi, più aggiornati e con lo stesso talento.

E quando diciamo che è diventato una star di Tic toc, è perché ha poco meno di 3 milioni “Mi piace”, con più di 150mila follower da tutto il mondo.

Granny with Alzheimer diventa virale su TikTok per aver suonato il piano come insegnante.  Il talento non è dimenticato 9
Tic toc orifbone

La figlia di Eliane è stata quella che ha iniziato a registrare video per lei, nella residenza in cui vive. Tutti nel posto hanno notato l’abilità della vecchia, applaudendola e ricordandole le sue mosse migliori con la musica.

In un modo o nell’altro, ha rivissuto una parte del suo passato, nonostante la terribile malattia che è l’Alzheimer.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));