La pandemia ci sta facendo vivere tempi molto difficili, ma tira fuori anche il meglio dalle persone, perché ogni giorno ce ne sono di più che hanno il coraggio di aiutare chi ha più bisogno e riconoscono chi è in prima linea nella battaglia contro di questa terribile malattia.

Un esempio di queste persone è Community Loaves, un gruppo di cittadini di Seattle, Stati Uniti che, dall’inizio della pandemia, si sono riuniti per aiutare centinaia di persone che hanno perso il lavoro.

Community Loaves ha sviluppato un programma in collaborazione con i fornai di tutta la città per produrre pane fatto in casa e poi darlo via ai senzatetto ea coloro che sono stati lasciati senza lavoro durante il soccorso sanitario a causa del COVID-19.

I fornai amano cucinare ogni giorno

Ragazza che cucina il pane fatto in casa nel suo forno della cucina

Da quando è iniziato il parto, i fornai cuociono ogni giorno alcuni pezzi e poi escono per distribuirli. La coordinatrice del programma, Katherine Kehrli, ha spiegato durante il programma televisivo Today come è nata questa idea.

Quando penso alla mia infanzia, mia nonna faceva il miglior pane fatto in casa. Questo me lo ricorda. Puoi vedere i sorrisi attraverso le maschere. Puoi ancora. Puoi vedere gli occhi alzarsi. Con 600mila pagnotte, sono 600mila sorrisi.

Sempre più persone vengono raggiunte a Seattle

Ragazza con carrelli del supermercato pieni di pane artigianale

Questa organizzazione è riuscita a donare più di mille pezzi di pane cotto naturalmente e spera che con il passare dei giorni la cifra possa raddoppiare. Questo dimostra che i buoni sono sempre di più.