• I film horror sono cambiati molto negli ultimi anni. A Yasss ti offriamo alcuni dei più apprezzati da critici e utenti, pubblicati negli ultimi dieci anni e organizzati in ordine cronologico.

I film horror sono cambiati molto negli ultimi anni. Chi si gode le maratone di Nightmare on Elm Street nella notte di Halloween avrà visto che, da Freddy Krueger del 1984, nell’ultimo film del franchise, uscito nel 2010, è rimasto ben poco. Ci sono sempre meno streghe e mostri che ci fanno saltare dalle nostre sedie, qualcosa di abbastanza normale se pensiamo al numero di vampiri e lupi mannari di cui ci siamo innamorati dagli anni ’90.. Non vedi più ragazze possedute e vomitanti che girano la testa di 360 gradi; ora gli schermi giocano con le nostre vere paure e paranoie.

I registi di questi film recenti, tra i quali possiamo evidenziare i nomi di Ari Aster o Jordan Peele, vanno dove fa male: il razzismo o il machismo, ad esempio, sono al centro di alcuni di questi film. I suoi film entrano nelle nostre teste e non ci fanno dormire per settimane, ma sono anche riusciti a portare il genere alla giuria degli Oscar, che ha finito per infilare di nascosto alcuni di questi film nei loro fronzoli, anche se in modo minoritario. Negli ultimi dieci anni sono stati pubblicati grandi film horror e ora che Halloween si avvicina, a Yasss ne consigliamo alcuni.

‘Midsommar’ (2019)

Il secondo film di Ari Aster, interpretato da una brillante Florence Pugh, potrebbe non avere l’effetto distruttivo del suo predecessore, “Hereditary”, ma è stato in grado di generare un ambiente terrificante con prato aperto e piena luce del giorno. Questo film, poco più di due ore di angoscia e smarrimento, vede come protagonista un gruppo di amici invitati al Midsommar, tradizionale festa svedese che celebra il solstizio d’estate, con una comune del Paese nordico.

  • Direttore: Ari aster
  • Prima: 2019
  • Disponibili in: Movistar +
  • Un commento da Letterbox: “Ho bisogno di aiuto, perché questo film mi conforta?”

‘Let me out’ (2017)

L’attore comico Jordan Peele si è lanciato nella regia con “Let Me Out”, un film horror che mette il razzismo al centro del dibattito. Il film racconta la storia di Chris, un uomo di colore che scopre nel modo più duro che la famiglia della sua ragazza usa l’ipnosi per trasportare la coscienza di una persona nel corpo di un’altra. Il film, che ha vinto l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale, avanza con i traumi e le esperienze di vita del protagonista.

  • Direttore: Jordan peele
  • Prima: 2017
  • Disponibili in: Rakuten, Google Play e Apple TV
  • Un commento da Letterbox: “Questo film è divertente, è politico, è intelligente, è malvagio ed è molto ben calcolato. Inoltre, è visivamente sbalorditivo e le prestazioni sono impeccabili. Ma soprattutto è incredibilmente terrificante “.
Esci

‘Veronica’ (2017)

Riempiamo la quota di possedimenti demoniaci con questo nastro spagnolo. Se sei abituato ai film dell’orrore, forse “Veronica” sembra pigra, anche se puoi aumentare la tensione leggendo gli articoli e le cronache sul “File Vallecas”, l’unico rapporto della polizia in Spagna in cui sono esposti casi paranormali e su cui si basa questo film di Paco Plaza. Il film segue la storia di una giovane donna che vive in questo quartiere di Madrid, alla quale, dopo aver giocato a ouija con i suoi amici, iniziano ad accaderle cose un po ‘strane.

  • Direttore: Paco Plaza
  • Prima: 2017
  • Disponibili in: Netflix
  • Un commento di Letterboxd: “‘Preparati a spremerti il ​​culo per quasi due ore, idiota’, mi ha detto Paco Plaza, mentre ficcavo il mio stupido culo in uno dei film dell’orrore più visivamente sbalorditivi, montati alla perfezione e interpretati in modo fantastico degli ultimi anni”.

‘Raw’ (2016)

Quando Julia Ducornau ha presentato “Crudo” al Toronto Film Festival, molti spettatori hanno avuto le vertigini e hanno vomitato, e alcuni hanno dovuto chiamare il 911. Questo film francese è travolgente e disgustoso, ma ti piacerà davvero se ti piace il genere slasher e sei stufo di vedere giovani donne bionde massacrate da psicopatici mascherati. La protagonista è Justine, una brillante studentessa vegetariana che non ha mai dormito con nessuno e che, nella prima settimana di college, rompe con il suo passato alla bestia. Scene di umorismo, sesso, sangue e sangue sono adatte solo per gli stomaci più forti. Considera l’idea di vederla digiunare.

  • Direttore: Julia Durconau
  • Prima: 2016
  • Disponibili in: Google Play e Apple TV
  • Un commento di Letterboxd: “Questo non è nemmeno un film dell’orrore, i francesi sono così”.
Crudo

‘Cosa facciamo nell’ombra’ (2014)

Il film Taika Waititi e Jemaine Clement non è esattamente terrificante, ma questo mockumentary è così divertente che non volevamo lasciarlo fuori da questo elenco. È chiaro che i vampiri non sono più quello che erano: Tom Cruise, Brad Pitt e Robert Pattinson, tra gli altri, hanno posto fine all’immagine di quei vecchi che hanno bevuto il sangue di giovani donzelle e trasformato questi mostri in idoli adolescenti. Quindi in questo film incontriamo tre vampiri che cercano di reintegrarsi nella società: condividono un appartamento in Nuova Zelanda e cercano di adattarsi alla vita moderna, pagando l’affitto e cercando di essere invitati alle feste. Il problema? Sono immortali, possono trasformare altre persone in vampiri … e devono bere sangue umano.

  • Registi: Taika Waititi e Jemaine Clement
  • Prima: 2014
  • Disponibili in: HBO e Filmin
  • Un commento di Letterboxd: “Hollywood continuerà a produrre sequel di Avatar, quando ciò di cui abbiamo veramente bisogno sono più film come questo”.
Cosa facciamo nelle ombre