Per anni rimase negli Stati uniti senza essere in grado di regolarizzare la loro situazione in quanto stranieri, ma che non ha impedito loro di completare i loro studi in questa prestigiosa università.

Il L’università di Harvardsituato nella città di Cambridge, nel Massachusetts, sulla costa est degli Stati uniti, dovrebbe essere l’istituzione di istruzione superiore e gradi avanzati, più riconosciuto e famoso del mondo. Molti dei più grandi geni e intellettuali della storia studiata in esso, che lo rende una delle università più influenti in tutto il mondo. Non per niente, occupa la prima posizione nella Classifica Accademica delle Università nel Mondosecondo la classifica mondiale di HEEACT e la classifica di U. S. News & World Report.

Univision

Pertanto, studio in esso, è questo praticamente vorrei un qualsiasi studente di college. Uno scambio o di un trasferimento al vincitore, l’università, è il sogno di molti. Ed era anche il desiderio di Gloria Montiel, che dopo il suo arrivo negli Stati uniti quando aveva 8 anni, appena sentito parlare di Harvard, lo studio e la laurea c’ha continuato a diventare il suo più grande obiettivo.

I migranti, privi di documenti messicano che è riuscito a studiare a Harvard. Ha frequentato per ottenere il suo dottorato 14
Univision

Gloria aveva contro di voi, il fatto che è stato come un immigrato senza documenti, e che la sua famiglia non hanno abbastanza soldi per permettersi di Harvard nel caso in cui lei ha soggiornato lì. Tuttavia, questo messicani negli Stati uniti è sempre stato uno studente brillante, e, in aggiunta, non appena ha sentito parlare di questa prestigiosa università, ha lavorato per essere il numero uno nella sua classe.

I migranti, privi di documenti messicano che è riuscito a studiare a Harvard. Ha frequentato per ottenere il suo dottorato 16
Univision

Quando ero vicino ad applicare al sistema universitario, Gloria era chiaro due cose: Ho voluto studiare a Harvard e la sua carriera al di fuori dell’educazione, per aiutare i tanti giovani che, come lei, ha cercato di andare avanti. “Le ragazze messicane non è andato a Harvard”, sentito molte volte di Gloria, quando ero ancora al liceo di Santa Ana. Ha pianto ascoltando queste parole, ma, allo stesso tempo, e ‘ servito come motivazione per diventare il primo messicani senza documenti per entrare in questa casa di studi.

I migranti, privi di documenti messicano che è riuscito a studiare a Harvard. Ha frequentato per ottenere il suo dottorato 18
Univision

Nell’anno 2012, sotto l’amministrazione del presidente Barack Obama, è stato implementato Azione Esecutiva: Il Sognatore Attoche ha servito come una protezione per i molti stranieri soñares come la Gloria, che con i loro ottimi voti applicare per una borsa di studio concessa loro da un aiuto finanziario da parte di Harvard, e di una sovvenzione di una organizzazione non-profit. Lei li ha, e dopo che era successo, per lei.

I migranti, privi di documenti messicano che è riuscito a studiare a Harvard. Ha frequentato per ottenere il suo dottorato 20
Univision

Prima ha conseguito una laurea in letteratura americana, poi un master in materia di istruzione, e in seguito un dottorato di ricerca nella stessa area. In questo modo, è diventato il primo privi di documenti per ottenere il massimo laureato a Harvarde prima, il diploma alla Scuola di Formazione della Ivy League, istituto di Harvard nel 2011.

“Se ho potuto realizzare tutto questo, essere privi di documenti, questo dimostra che non ci sono barriere, devi solo trovare il modo e la creatività per ottenere ciò che vogliamo”

– ha detto Gloria Montiel per Univision.

I migranti, privi di documenti messicano che è riuscito a studiare a Harvard. Ha frequentato per ottenere il suo dottorato 22
Univision

Senza dubbio il tuo viaggio non è stato facile, ma invita a non abbassare le braccia, perché anche se all’inizio pensavo di intraprendere i loro studi al di fuori degli Stati unitia causa delle difficoltà che sono state presentate ai beneficiari di DACA nell’amministrazione di Donald Trump, pensate lo scopo della sua carriera professionale ha fatto di lui soggiorno. Inoltre dopo ritenuta la decisione della Corte Suprema di Giustizia in favore dei beneficiari di DACAdando motivi in più per gli immigrati per non rinunciare a realizzare i loro obiettivi in Stati uniti.