“Abbiamo bisogno, ma abbiamo cibo (…) ci sono persone che hanno davvero fame e per quello ci sono”, ha detto Patricio Olivares, il sindacato dei lavoratori della piccola spiaggia di caleta de Queule (Cile). La donazione è pari a circa 70 chili di pesce fresco.

Ieri, martedì all’alba, i pescatori della piccola caleta Queule (Araucanía regione, Cile) è alzato per la prima volta caricare i loro veicoli con pomfret, un pesce che abbonda sulla costa cilena, simile al nasello.

Questo gruppo di pescatori capito che, anche se l’epidemia aveva generato esigenze, il cibo non era dentro di loro. Di conseguenza, hanno deciso di effettuare una donazione di 200 piatti a base di pomfret pentole comunità che stiamo facendo nella zona.

Araucania Gazzetta

A causa della pandemia, e, come in tutto il mondo, molte aziende hanno dovuto interrompere il suo funzionamento, o addirittura chiuderequindi, la situazione per le famiglie con meno possibilità ritorna con forza. In più, l’inverno è in arrivo, in Cile, e le temperature stanno scendendo gradualmente, in modo che ci deve essere cibo per chi non può accedervi.

Di questa enorme quantità di pesce —circa 70 chili in totale— è stato portato a casa di dona Carmen Mora, vicino alla città di Temuco, che è incaricato di preparare le pentole comunità per i residenti del settore.

“Abbiamo bisogno, ma abbiamo cibo e perché siamo arrivati a Temuco per aiutare coloro che oggi si trovano in stato di bisogno. La nostra idea era di fornire questa prima donazione, ma venerdì ci saranno più le consegne perché tutti possiamo collaborare. Ci sono persone che hanno davvero fame e che è ciò che siamo”.

Patricio Olivares, presidente dell’unione dei pescatori di Queule, a Araucanía Gazzetta

I pescatori artigianali donato di 200 piatti a base di pesce per piatto comune. Fed diverse famiglie 8
Araucania Gazzetta

D’altra parte, Carmen Mora notato che la donazione è stata molto importante perché da quando ho iniziato a cucinare per i bisognosi, diverse persone hanno toccato la vostra porta in cerca di un piatto caldo.

“Domani (oggi) li consegna con pesce fritto e patate e cavoli per tutti coloro che vogliono venire al nostro piatto comune. Questa è una delle benedizioni che abbiamo ricevuto, giorno per giorno, oggi abbiamo avuto fagioli e ci mancava così che abbiamo dovuto anche fare le tagliatelle, e così Dio è fornire molti benefici per distribuire tra i nostri vicini. Stiamo andando a continuare ad aiutare, perché l’amore non ci manca”.

Carmen Mora a Araucanía Gazzetta

I pescatori artigianali donato di 200 piatti a base di pesce per piatto comune. Fed diverse famiglie 10
TVN

Anche tra le persone con meno risorse, il senso di sostegno e la collaborazione è più forte che mai in questi giorni difficili.Quale migliore esempio di questo!