• La temperatura ideale per il lavoro e lo studio di 22 gradi celsius


  • Il caldo rallenta il funzionamento del nostro cervello, rendendo le sue funzioni di calcolo, di scrittura o di pensiero sono meno efficienti rispetto al normale


  • L’esperimento consisteva in due prove al giorno per dodici giorni per due gruppi di studenti

Un altro anno con la il calore estivo arriva l’eterna disputa tra coloro che preferiscono questa stagione dell’anno, e coloro che sono più freddi dell’inverno. Ma è chiaro che ciò che fa la differenza per definire se ci piace o no il calore sono i progetti che abbiamo in estate. Se questo sta per essere pieno di vacanze e di ciò che stiamo andando a trascorrere tra la spiaggia e la piscina, il calore non è un problema per quasi chiunque. Ora, se ciò che dobbiamo andare a lavorare?

Quest’anno, il telelavoro è diventata la modalità di lavoro più comuni, dallo stato di salute, in modo che ci sono molti che da questa estate sono lavoro da casa, distanza da aria condizionata di redazioni, uffici, stabilimenti… hai Intenzione di passare l’efficienza del lavoro? Ciò che è vero è che sì.

Secondo uno studio dell’Università di Harvard, il calore è rallentare il funzionamento del nostro cervelloottenere le loro funzioni di calcolo, di scrittura o di pensiero sono meno efficienti rispetto al normale. Quindi, questo anno, se avete bisogno di lavorare, senza aria condizionata, il normale, secondo la scienza, non per dare la stessa che quando si lavora senza ottenere caldo.

In che cosa è consistito in studio?

Per realizzare questo studio, abbiamo confrontato il rendimento intellettuale dei due gruppi di studenti di Boston durante un’ondata di caldo. Uno dei gruppi aveva l’aria condizionata e l’altro non.

Il risultato è stato che coloro che hanno risposto alle domande progettato dal team di ricerca in camera cooler erano più efficiente e più veloce di quanto gli intervistati dalle camere senza aria condizionata.

Ventola e gatto

L’esperimento consisteva nel due prove al giorno durante i dodici giorni gli studenti dovevano rispondere da loro telefoni cellulari. Perché il risultato è stato che gli studenti hanno bloccato in ambienti caldi abbinati a un 10% in meno rispetto ai loro coetanei, e nelle prove di algoritmica, aveva un 13% in più.

Perché sta succedendo questo? Joen Allen, il direttore dello studio, utilizza la parabola della rana nella pentola a spiegare come influisce il calore al nostro cervello, e si dice di ciò che ci riguarda lentamente, progressivamente e in modo impercettibile, ma letale. Inoltre, egli dice che il calore si scioglie la nostra produttività e l’agilità mentale.

Proprio questa è la ragione che in college, università e istituti di periodi di vacanza più lunghi sono in estate. Anche a causa di questo, la maggior parte dei lavoratori prendere le proprie vacanze in estate, in modo da evitare di andare a lavorare per essere la metà produttivo rispetto a qualsiasi altro momento dell’anno, con temperature più basse.

Qual è la temperatura ideale per essere produttivi?

La temperatura ideale per il lavoro o per studio sono 22 gradi celsius, dal 26 gradi, il nostro cervello inizia a scollegare e la produttività scende al 9%. Sembra incredibile, ma è così, la temperatura del luogo in cui lavoriamo determina le nostre prestazioni e di calore, è scientificamente provato che ci sono meno produttivi.

Inoltre è l’ideale in estate per lavorare con aria condizionata, è anche non può dimenticare che devi essere hidratándote costantemente, poiché l’acqua fredda raffredda anche il vostro corpo.

Acqua potabile