L’evento è avvenuto in Canada, per l’ultimo San Valentino. Da allora, il felino dalla faccia triste vive felicemente, dopo essere stato adottato e riabilitato. Ora sta molto meglio e non soffre del freddo implacabile delle strade.

Gli animali che vivono per strada devono sopportare situazioni inimmaginabili. Purtroppo sono esposti ad abusi, violenza, mancanza di cibo e molte altre cose. Uno di questi è il freddo spietato dell’inverno, che non ha pietà dei senzatetto.

Il felino di strada protagonista di questa storia non poteva più sopportarlo e ha bussato alla finestra di una casa, implorando di essere ammesso. Era con evidenti segni di abbandono, il rigore delle strade e una vita di delusione.

Qui vi lasciamo alcune immagini del triste felino:

Marie simard

La triste storia di questo felino randagio è la storia di molti altri animali, che vagano per le strade senza meta, cercando solo di sopravvivere.

Il felino biondo è apparso dalla finestra di una donna in Quebec (Canada), lasciandola a bocca aperta, visto che non è comune vedere un gatto chiedere aiuto. Ha immediatamente afferrato il suo telefono, ne ha scattato una foto e l’ha inviata a un volontario del soccorso di gatti.

Marie Simard ha ricevuto l’immagine ed è rimasta anche sbalordita.

Il gatto randagio tocca il finestrino di una donna per chiedere di essere lasciato entrare.  Non potevo più sopportare il freddo 21
Marie simard

Non era facile da vedere: il gatto era in evidente cattive condizioni di salute, con ferite sul corpo e quasi congelato, sulla neve, che graffiava il finestrino.

“Non appena ho visto la foto, mi si è spezzato il cuore e gli ho detto di portarla alla nostra clinica partner per la valutazione. La sua faccia diceva tutto quello che c’era da dire. “

–Disse Marie Simard a The Dodo–

Il gatto randagio tocca il finestrino di una donna per chiedere di essere lasciato entrare.  Non potevo più sopportare il freddo 23
Marie simard

Alla clinica veterinaria hanno scoperto che aveva davvero dei problemi. Era pieno di morsi, coperto di pulci e zecche. Aveva i denti marci e il diabete. A tutto questo, hanno dovuto aggiungere il principio dell’ipotermia a causa del terribile freddo che ha sopportato per le strade.

Era disperato, quindi ha chiesto aiuto. Ed è stato fortunato, perché se ci avesse messo un po ‘di più, il suo destino sarebbe stato diverso.

Il gatto randagio tocca il finestrino di una donna per chiedere di essere lasciato entrare.  Non potevo più sopportare il freddo 25
Marie simard

A poco a poco il gatto si è ripreso, nonostante la prognosi infausta. Era grato a Marie, che lo tenne a casa sua per un po ‘. Hanno generato un bel legame di amicizia, ma ha dovuto trovare una casa per lui.

Lo battezzarono Aslan, dal nome del leone nel film “Le cronache di Narnia”. Fece amicizia con gli altri gatti che Marie aveva, mostrandosi felice e sempre grato.

Il gatto randagio tocca il finestrino di una donna per chiedere di essere lasciato entrare.  Non potevo più sopportare il freddo 27
Marie simard

Col passare del tempo, a poco a poco si rese conto che non poteva separarlo dai suoi amici, portandolo fuori dalla sua nuova casa. Marie Simard, la volontaria, ha deciso di adottarlo ufficialmente.

È passato quasi un anno da tutto ciò e questo gattino malconcio è stato il miglior regalo di San Valentino.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));