“Ho sentito il bisogno di collaborare. Non potevo lasciarli impotenti e appena ho potuto sono arrivato “, ha detto Wilfredo Medrano, 68 anni.

Wilfredo Medrano è un medico argentino che si è commosso con la sua storia. L’operatore sanitario, specializzato in pediatria e che esercita da più di 30 anni, è tornato per curare i pazienti nel mezzo della pandemia di coronavirus per aiutare.

Il 68enne, originario di Salta, ha confermato che farà il medico “finché potrà”.

Wilfredo Medrano

“Mi sento utile. Mi sento felice. La gente mi chiama e per me è una gioia. Non pratico da due anni, ma ho una famiglia molto numerosa che non smette mai di essere medico. Gioco a calcio, a tennis, guido, ho amici. Mi sento giovane e utile. Sarò medico fino all’ultimo, finché potrò, finché non ragionerò più bene “Wilfredo ha commentato a La Gaceta de Salta.

Il medico in pensione torna a curare i pazienti per aiutare nella pandemia: "Mi sento felice e utile" 17
Unsplash

Attualmente Wilfredo serve i pazienti ospedalieri tramite WhatsApp e Zoom. Sono riusciti a decomprimere il sistema di emergenza.

“Hai anni di esperienza e non smetti mai di studiare. Non ho mai smesso di aggiornarmi sulla pandemia. Quindi non è lo stesso per un quadro o un farmacista dirti “prendi questo”, piuttosto che il consiglio di un medico. Ho sentito il bisogno di collaborare. Non potevo lasciarli impotenti e non appena ho potuto partecipare ”ha continuato.

Il medico in pensione torna a curare i pazienti per aiutare nella pandemia: "Mi sento felice e utile" 19
Unsplash

Medrano ha parlato anche della pandemia di coronavirus e l’ha paragonata a quella del colera nel 1992, quando frequentava la Colonia Santa Rosa. “Anche la salute era satura. Siamo riusciti a mettere 40 litri di siero a una persona in 24 ore. Ma l’istruzione in bambini, adolescenti e lavoratori ha svolto un ruolo chiave. Abbiamo tenuto molti discorsi nelle scuole, abbiamo realizzato poster, disegni, giochi, e poi sono stati loro a influenzare i loro genitori e chiedere loro di lavarsi le mani. In questa pandemia c’era una mancanza di consapevolezza “, ha detto.

Il medico in pensione torna a curare i pazienti per aiutare nella pandemia: "Mi sento felice e utile" 21
Unsplash

Ottimo lavoro!

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));