Steffano Bozzini divenne famoso cantando una serenata con la sua fisarmonica alla moglie ricoverata in ospedale, morta per COVID-19. Oggi è il vecchio ricoverato in ospedale con la stessa malattia, ma ha deciso di rendere il suo soggiorno una gioia sia per gli altri pazienti che per il personale medico attraverso la musica.

Durante lo scorso anno, abbiamo avuto diverse scene che sono diventate virale durante quarantena. Spettacoli teatrali sui balconi, proiezione di film e musicisti, uno dei più famosi, l’anziano italiano che suonava la fisarmonica per la moglie ricoverata per COVID-19. La passione per la musica non l’ha mai abbandonata e ora se la gode anche in lei stanza d’ospedale, dopo essere risultato positivo alla PCR.

Gratuito

Stefano bozzini è un bel viso ultimamente. L’italiano delle Alpi divenne noto in tutto il mondo dimostrando uno dei gesti più dedicati di un marito alla moglie, dopo che doveva essere ricoverato in ospedale a causa della pandemia. L’uomo di 81 anni ha preso il suo fisarmonica e ha portato le sue abilità sul balcone. dov’era la sua amata moglie, per offrirle un serenata romantica.

Qualche tempo dopo questo bel gesto, sua moglie, Carla sacchi non riusciva a far fronte alla malattia e finì per morire, aveva perso la sua “Stella Alpina”, come diceva in riferimento a un fiore di neve tipico delle Alpi.

Il nonno famoso per aver fatto una serenata alla moglie con una fisarmonica si ammalò di COVID.  Ha bisogno di forza 13
Teleliberta

Il destino ha i suoi colpi di scena ed è dovuto passare un mese dalla morte della moglie, tanto che il nonno, nonostante le cure, ha subito affrontato la pandemia, visto che è stato recentemente confermato che Bozzini doveva essere ricoverato in ospedale per aver contratto il COVID- 19.

Il nonno famoso per aver fatto una serenata alla moglie con una fisarmonica si ammalò di COVID.  Ha bisogno di forza 15
Gratuito

Tuttavia, questo non sarebbe un motivo per farlo scoraggiamento per il musicista. I sintomi apparvero, il che lo lasciò serio per un paio di giorni, ma dopo essere andato superare la malattia ha chiesto un favore ai suoi nipoti per aumentare le energie.

Ha chiesto loro di portarlo da casa per favore la sua fisarmonica, lo strumento più prezioso che aveva, assicurandosi che fosse abbastanza forte siediti per giocare, anche se non l’aveva detto prima al personale.

Bozzini prese il suo strumento e iniziò a suonare. Con sorpresa di molti pazienti, il nonno è stato davvero bravo e ascoltarlo ha reso felici le loro giornate. Avevano davvero un concerto a pochi metri di distanza.

Sia i pazienti che il personale medico godere dalla musica dei bravissimi Steffano e ti permetteranno di toccare tutti i giorni per tutta la durata della tua permanenza in convalescenza.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));