• Il cane da guardia della pubblicità del Regno Unito ha deciso di vietare agli influencer di utilizzare filtri di bellezza per sostenere i prodotti cosmetici


  • Sempre più medici specializzati in chirurgia estetica avvertono del rischio di filtri


  • Uno psicologo spiega come Instagram influisce sulla nostra autostima e propone cinque consigli per le persone che sono diventate ossessionate dai filtri

Nei social network niente è quello che sembra, soprattutto da quando i filtri sono entrati nelle nostre vite. Non ti resta che entrare nelle storie di Instagram, provare un effetto bellezza e scoprire come il nostro viso appare totalmente deformato. Occhi più grandi, labbra più carnose, mento più sottile, pori completamente sfocati e acne schiarita. In poche parole, non siamo noi.

Considerando quanto siano controversi questi filtri, il cane da guardia della pubblicità del Regno Unito ha deciso di agire. In particolare ha proibito influencer usa filtri di bellezza quando pubblicizzano un prodotto cosmetico e la campagna è sponsorizzata.

Le conseguenze dell’uso eccessivo di filtri di bellezza

L’iniziativa ASA (Advertising Standards Authority) è nata quando Sarah Pallari, un utente di Instagram, era stufo di vedere come celebrità e influencer usassero filtri di bellezza per cercare di vendere creme, trucchi o prodotti presumibilmente miracolosi, ma senza riflettere il loro vero volto. “Prima di modificare completamente le mie foto, utilizzavo filtri, Trascorrevo ogni minuto delle mie giornate desiderando di sembrare qualcun altro“, Ha raccontato. E sotto l’hashtag #filterdrop ha finito per mobilitare una campagna che ha ottenuto risultati. “Il numero di persone che non verrà più confrontato con un annuncio che non è realizzabile senza un filtro sarà elevato. Ce l’abbiamo fatta. Sono molto orgoglioso “, ha condiviso sulle sue reti quando ha saputo della campagna.

La chirurgia estetica nell’era di Instagram

Negli Stati Uniti, il cosiddetto “Pacchetto Kylie Jenner” accennando alla sorella minore di Kim Kardashian. È costituito da riempitivi per evidenziare gli zigomi, accentuare il mento e la mascella e rimpolpare le labbra.

kylie jenner

Influencer Kylie JennerInstagram

La cosa preoccupante è che sempre più donne provengono tra i 18 ei 24 anni si sottopongono a questo tipo di trattamento, come afferma l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery, e spesso lo fanno motivati ​​da ciò che vedono sui social media.

In Spagna la situazione non è diversa. Secondo la SECPRE (Società Spagnola di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica), il 10,5% delle persone che si sottopongono a interventi di chirurgia estetica sono influenzato dai filtri di Instagram e il 5% vuole sembrare un famoso o influencer.

In che modo i filtri di Instagram influenzano la nostra salute mentale?

Sempre più psicologi lo avvertono pericolo di filtri Instagram e non è per meno. Qualcosa di innocente come un effetto che offusca la nostra pelle può causare aspettative totalmente false sulla bellezza.

filtro

Di per sé, viviamo in una società in cui la pubblicità si distingue per la sua mancanza di veridicità. Il famoso Photoshop Elimina l’acne, i pori, le rughe, le smagliature, la cellulite e persino i nei. E mentre questo strumento era qualcosa alla portata di pochi, ora abbiamo tutti un editor di foto istantaneo a portata di mano distorce la nostra immagine, ma anche la nostra autostima.

Questo miraggio può al massimo provocare una sensazione di disagio con noi stessi scattare foto senza filtri o guardarsi allo specchio, ma a volte può portare a qualcosa di più serio. Riguarda disordine dismorfico del corpo, un problema psicologico che causa una distorsione della nostra immagine di sé. Ad esempio, credere che le tue labbra siano più sottili di quanto non siano in realtà, che il tuo viso sia così asimmetrico da attirare persino l’attenzione, o che le tue occhiaie siano troppo pronunciate quando non lo sono.

Come possiamo vedere, è qualcosa di più grave di una puntuale insicurezza e è necessaria la terapia psicologica per superarlo.

Ossessione o hobby?

Se sei uno di quelli che usa i filtri di Instagram ogni volta che carichi una foto, ti starai chiedendo quanto sei ossessionato. Per scoprirlo, prendi il tuo cellulare, apri l’applicazione della fotocamera e crea un file autoscatto. Se sei inorridito dal risultato, potrebbe essere per due cose: ti sei appena svegliato e sembri uno zombi di The Walking Dead (non preoccuparti, succede a tutti noi) o sei bellissima, ma non lo fai non ti riconosci senza filtri. Se è quello che ti succede, forse i filtri sono diventati pericolosi.

Per superare l’ossessione l’ideale è:

  1. Non usare sempre filtri. Scatta foto di tanto in tanto con la fotocamera in modalità normale, anche se non le caricherai. Quindi osserva te stesso e abituati alla tua immagine senza ritocchi.
  2. Evita i confronti con altre persone. Ciò è particolarmente importante quando l’oggetto del confronto è uno sconosciuto su Instagram. I social network sono una vetrina che spesso falsifica la realtà.
  3. Riconosci il motivo per cui stai utilizzando i filtri. Prima di tutto, smettila di illuderti. Se fate selfie esclusivamente con i ritocchi, non dirti che è per divertimento. Inizia ad ammettere che è a causa di una piccola distorsione della tua immagine di te stesso.
  4. Non vergognarti delle tue insicurezze. Va bene sentirsi male per il proprio corpo, è qualcosa che quasi tutti noi abbiamo sperimentato ad un certo punto.
  5. Stai lontano dalle persone che criticano il tuo aspetto. Se carichi un file autoscatto Senza filtri e un collega dell’università ti dice che sei orribile, zittilo o bloccalo. Non hai bisogno di persone intorno a te che, per stare meglio, affondano gli altri.