Quando ami così tanto una persona, fai di tutto per proteggerla e questo tassista di Nuevo León, Messico lo sa, perché ogni giorno esce per lavorare e porta con sé sua moglie, che soffre di Alzheimer, per non lasciarla sola come suoi figli non vogliono prendersene cura.

La situazione del trasloco è stata resa nota attraverso la pubblicazione di Brenda, una ragazza che ha usufruito del mezzo. Stava aspettando un taxi quando questo nonno suonò il clacson e le chiese se aveva bisogno di un passaggio. Brenda si sentì sicura quando vide che erano due vecchi e salì in macchina.

Nel processo, l’uomo le ha detto che doveva portare sua moglie sul sedile posteriore ogni giorno perché nessuno dei loro figli voleva prendersi cura di lei e non era un’opzione per lasciarla sola. Commossa dalla storia, la donna ha deciso di condividerla sui suoi social.

Questo è quello che diceva

La mattina ero alla fermata del padiglione ad aspettare un taxi e quest’uomo mi ha fischiato e mi ha chiesto se volevo un taxi, ho detto di sì ma non mi sono avvicinato perché ho visto che c’era una persona con lui e subito l’uomo mi ha urlato che era suo moglie. Avendo notato che erano due vecchietti, non ho esitato a salire e durante il viaggio l’uomo mi ha detto che sua moglie aveva l’Alzheimer e che doveva portarla con sé tutti i giorni perché i suoi figli non volevano prendersi cura di lei. Ho iniziato a pensare a quanto l’uomo deve amare sua moglie per portarla con sé al lavoro ogni giorno. Spero che se un giorno li vedrai, come ho fatto io, non esiteranno ad andare d’accordo con questa coppia di vecchietti.

La situazione del Signore, così come il paragrafo finale di Brenda, ci fa riflettere sull’amore incondizionato e ci ricorda che esiste davvero … ed è molto meglio di quanto mostrato in qualsiasi film.