Sembra divertente ed è un appuntamento fisso durante le vacanze, soprattutto se si tratta di lasciarci alle spalle un brutto anno e vogliamo che questo cambiamento si manifesti. Un classico che arriva a mezzanotte e che tra frastuono e fiamme viene a dirci che tutto il passato è lasciato alle spalle. Qualcosa che è simbolicamente bello, ma ha conseguenze che di solito ignoriamo. Sì, lanciare petardi ha più pericoli di quanto si immagini e È stato di nuovo Willy Suárez colui incaricato di ricordarcelo con il suo nuovo cortometraggio ‘Solo un petardo’ che mostra quanti danni può causare questo materiale pirotecnico.

Apparentemente non vediamo niente di sbagliato nell’accendere la miccia e lanciare un petardo. Vuoi solo celebrare il cambiamento con luci e rumore e altro ancora un anno in cui non ci saranno riunioni o feste a causa della pandemia. Tuttavia, questo gesto oltre a ciò che implica il pericolo di maneggiare ordigni esplosivi senza esperienza, presenta anche altri rischi.

Lui il rumore esplosivo è un incubo per i cani e Willy Suárez lo riflette molto chiaramente nel suo video. In effetti, il motore per far partire la sua idea, e la campagna #Stopetardos per diventare realtà, è stato conoscere la storia di Kira, un cane che è stato sbalzato da un quinto piano dal rumore di questi dispositivi. E non solo i nostri animali domestici sono i più sensibili a questa pratica. In soli due minuti puoi vedere cosa turbano i petardi in diverse ambientazioni.

È così che vediamo che si svegliano i sogni di un bambino e ti fanno piangere anche in modo incontrollabile spavento nelle persone anziane che ha molte conseguenze, che diavolo soffrono le persone con disabilità che all’improvviso non capisce quei frastuoni e, finalmente, lo stesso protagonista del corto, Dani, conosce da vicino anche i suoi rischi.

Di fronte all’esposizione di tutti gli orrori che i petardi possono causare, questa giovane donna che è stata incoraggiata a lanciare il suo primo petardo è paralizzata con esso in mano e questo provoca anche un esito fatale.

Quello che per alcuni sarà un semplice spavento, un aneddoto, per altre persone più sensibili a causa di varie circostanze e per i nostri animali è molto più difficile da digerire. Ecco perché è stata lanciata questa campagna per evitare che questi giorni speciali siano animati in modo tale da causare danni e che, sebbene dipenda dalle ordinanze comunali e possa portare a multe per chi non rispetta le regole, è ancora comune in queste date.

Fiducioso che i toast e le risate siano i suoni predominanti stasera e la notte successiva invece dei petardi, un utente di Twitter ha voluto insegnare un modo per calmare i cani nel caso ci fosse questo tipo di rumore inevitabile. Ciò si ottiene attraverso una semplice benda e riceve il nome del metodo Tellington.

C’è anche la possibilità di provare ad improvvisare un riparo nell’angolo più silenzioso della casa dove le finestre e le porte dovranno essere ben chiuse per evitare che il rumore possa entrare in qualsiasi modo. E, anche con tutto, sarà poco per provare che i nostri animali domestici stiano bene, anche se Willy Suárez in ciò di cui si fida di più è che questa campagna è riuscita a raggiungere il suo scopo e che i petardi non sono quelli che ricevono il nuovo anno per empatia con tutti .