Dall’inizio della crisi, del coronavirus non hanno smesso di ricevere informazioni su ciò che si dovrebbe e non dovrebbe fare per proteggere noi il più possibile e non contribuiscono alla trasmissione senza il controllo del virus. L’igiene delle mani, distanza di sicurezza, guanti, maschere, schermi di protezione, la disinfezione di abbigliamento e superfici… qualsiasi azione ci sembra poco quando si è a rischio per la nostra salute.

Quasi settanta giorni dopo, che istituisce lo stato di allarme per forza essere nelle nostre case e per interrompere la trasmissione del virus, il COVID-19 rimane una minacciama perché siamo stanchi di vivere rinchiuso, perché il tempo è migliore e si vuole di più per lasciare o perché abbiamo bisogno di vedere i nostri cari, sembra che alcune persone che già cominciano a rilassarsi, il tempo per rispettare l’essenziale. Un video trasmesso in giappone televisione pubblica, è diventato virale sui social network allo show come si potrebbe venire a diffondere un virus in una piccola stanza di un gruppo di dieci persone che mangiano insieme.

Il in giappone, la televisione pubblica NHK rilasciato un video che comprendeva un esperimento molto semplice che può sensibilizzare la popolazione sull’importanza di lavarsi le mani per prevenire la diffusione del virus.

In questo video, che è stato anche condiviso attraverso i social network e ha dato al mondo, può essere visto come un gruppo di dieci persone per condividere un buffet per la cena. Uno dei commensali è impregnato con un liquido che rende la funzione di “virus”. Dopo aver mangiato e la condivisione di utensili per servire cibi diversi, una speciale luce che ha illuminato il liquido con cui era impregnato il primo diner presumibilmente infetto ha rivelato che in poco più di mezz’ora la sostanza era passato dalle mani di una sola persona, e tutti i presenti.

Stoviglie, vestiti, mani e bocche dei commensali era stato impregnato con questa sostanza in poco tempo. Questo spiega perfettamente cosa succederebbe se, all’improvviso, tutto torna alla normalità con il virus è ancora incontrollata (vale a dire, non esiste un vaccino per esso) e coincidiéramos con una singola persona infetta per caso.

Come spiegato nella televisione pubblica, con questo esperimento, si vuole insegnare la popolazione come le malattie si diffondono il contagio e, anche, di come sono stati in grado di produrre contagio, enorme nave da crociera.

In diverse zone della Spagna, sono già autorizzate per l’aggregazione sociale di gruppi di 10 persone

Questo video è stato quasi nello stesso momento in cui il 51% dei territori spagnoli hanno superato la fase 1, che permettono già di aggregazione sociale a casa, in gruppi di massimo 10 persone. Salute ha insistito sul fatto che egli relax, le misure di sicurezza in questo tipo di incontro, o sulle terrazze dei bar, e cerchiamo di mantenere la distanza di sicurezza, maschere di bellezza e di igiene delle mani, per quanto possibile, per evitare, appunto, che succede, che dimostra l’ottimo video giapponese.