Le persone trans non sono state ammesse nell’esercito thailandese per molto tempo, ma ora possono unirsi dopo aver mostrato certificati medici che dimostrano la loro identità di genere.

In Thailandia, prima dell’inclusione delle persone transgender nell’esercito, veniva totalmente negata la loro identità di genere. Le donne trans, che oggi possono essere coinvolte in questa forza armata nel loro paese, in precedenza non potevano nemmeno essere riconosciute dal loro genere in questo paese. Ma in realtà, secondo i documenti ufficiali, erano ancora di genere “maschile”, e quindi dovevano stare con gli uomini, o semplicemente, si decise di emarginarli delle divise. Non erano ammessi nell’esercito thailandese.

Taiba Obei / Facebook

Tuttavia, recentemente questo è cambiato. E nonostante il fatto che legalmente non possono ancora essere identificati dalla loro identità di genere e devono ancora essere selezionati a caso. Negli eventi di convocazione militare che coinvolgono uomini thailandesi di età compresa tra 21 e 26 anni, oggi possono unirsi ai militari come donne grazie a un certificato di esenzione rilasciato loro.

In Thailandia, le donne transgender posano felicemente dopo essere state arruolate nell'esercito. Fare la storia 17
Taiba Obei / Facebook

Dal momento che pur dovendo esibire ancora un certificato medico che confermi la loro realtà di persone transgenderAttualmente hanno un permesso unico che consente loro di unirsi a questa forza armata.

In Thailandia, le donne transgender posano felicemente dopo essere state arruolate nell'esercito. Fare la storia 19
Taiba Obei / Facebook

Un fatto che ha causato la felicità e l’orgoglio di molte donne trans, secondo i media, Thairath TV, e che ne aveva una presenza importante. La convocazione, infatti, è stata massiccia, con centinaia di partecipanti, che vedono nella possibilità di partecipare all’esercito un modo per essere inseriti e considerati nella società che purtroppo ancora li discrimina ed emargina a causa della loro identità di genere.

In Thailandia, le donne transgender posano felicemente dopo essere state arruolate nell'esercito. Fare la storia 21
Taiba Obei / Facebook

Anche per questo storico e importante evento, La reginetta di bellezza Miss Trans Universe 2018 ha partecipato, Isaree ‘Nat’ Mungma, che ha voluto partecipare e mostrare il suo sostegno a questa iniziativa che aiuterà nella sua visibilità e inclusione sociale.

Si spera che questa facoltà che ha permesso loro di entrare nell’esercito, non sia solo un’eccezione oppure un documento unico, ma in futuro, parte di una politica che li unisce attivamente tutti nei diversi spazi e processi della vita nazionale.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));