Ha appena 10 anni ed è un esempio di miglioramento. È un vero fuoriclasse, con più di 40 medaglie al suo attivo, vincitore del premio come miglior atleta dell’anno con voto popolare, con più di 20mila voti.

I veri campioni non si arrendono mai. Ostacoli, ingiustizie o disabilità non contano. Quando nasci con la pasta di un atleta e di un vincitore, il tuo destino è uno solo: essere il migliore. Così è con il piccolo Ismail Zulfic, un atleta paralimpico di 10 anni che sta facendo notizia in tutto il mondo.

È stato recentemente scelto come miglior atleta dell’anno nella sua nativa Bosnia, con voto popolare. È nato senza braccia, ma con un talento unico per il nuoto. Ha ottenuto più di 20mila voti, consacrandosi ai vertici dello sport bosniaco.

Congratulazioni, piccolo campione!

EFE

La sua tenacia lo ha caratterizzato per tutta la vita. Le sue diverse abilità gli hanno fatto sviluppare altre abilità e in un modo incredibile. Da quando (più giovane) ha praticato il nuoto, allenandosi tre volte a settimana, trasferendosi da casa a Zenica, nella Bosnia centrale.

Suo padre, di nome Ismet, lo porta con la sua macchina nella città di Sarajevo, dove si allena e si allena come atleta. Tra l’idea e il ritorno percorrono più di 150 chilometri.

Ismail, il piccolo atleta senza braccia che è stato votato atleta bosniaco dell'anno.  Pratica il nuoto 17
EFE

A seguito delle sue grandi prestazioni sportive, che gli sono valse 40 medaglie, nei tornei regionali e nazionali, è stato nominato atleta dell’anno. Tra gli altri trofei, ha vinto un dorso di 50 metri al campionato regionale di Zara (Croazia). Allo stesso modo, è stato consacrato agli International Sports Games of Belgrade Open (2018). Ha vinto molti premi e battuto vari record.

“Mi piace lo sci, lo skateboard e il calcio. Mi piacciono Ronaldo e (Edin) Dzeko, e sono un fan di Sarajevo. Ma quello che mi piace di più è nuotare ”.

–Spiega i media locali–

Ismail, il piccolo atleta senza braccia che è stato votato atleta bosniaco dell'anno.  Pratica il nuoto 19
EFE

Secondo suo padre, si allena da 5 anni e senza arresti. Non si è mai lamentato o rifiutato di allenarsi. Il piccolo incarna lo spirito dello sport, per questo e molto altro il suo premio è ben meritato.

“So che le cose possono cambiare durante la tua pubertà. Ma ora gli piace essere il primo in tutto quello che fa, nel nuoto, nel calcio, nel ciclismo. Ed è così finché non vinco una medaglia. Appena lo ha, propone all’allenatore di andare a mangiare il gelato ”.

–Il padre commenta ai media locali–

Ma il suo rapporto con l’acqua non è sempre stato piacevole. Quando era più giovane, è caduto in una pozza di gomma, che lo ha traumatizzato per qualche tempo …

Ismail, il piccolo atleta senza braccia che è stato votato atleta bosniaco dell'anno.  Pratica il nuoto 21
EFE

Il suo allenatore era incaricato di superare quella paura e trasformarla in uno sport d’élite.

“Per me Ismail è un supereroe, come Hulk. Forte, a prima vista persino terribile, ma nella sua anima una persona magnifica e tenera.

Ismail è piccolo, appena dieci anni, e entro due anni otterrà il diritto di partecipare a competizioni europee e mondiali. Nuota così bene che è a soli due secondi dalla norma senior per il campionato europeo “.

–Dice il suo allenatore, Amel Kapo, ai media locali–

E tale è stato il suo riconoscimento che migliaia di bosniaci lo hanno premiato come atleta dell’anno, al di sopra di altri grandi ed eccezionali atleti. Molto presto inizierà a gareggiare nella categoria adulti, che indubbiamente mantiene tutti molto in attesa.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));