• Questo giovane è un professore di sanità pubblica a Yale, uno specialista in medicina preventiva e pensa che facciamo troppe docce


  • Ha 37 anni e non fa la doccia da quando ne aveva 32, grazie a questo ha sentito grandi cambiamenti nel suo corpo

Generalmente facciamo la doccia tutti i giorni, a giorni alterni o almeno un paio di volte a settimana se siamo molto impegnati e difficilmente passiamo da casa o siamo andati a un festival (cosa che con la pandemia ci manca molto). Trascorrere settimane, mesi o anni senza quelle docce che ci fanno sentire così bene e ci confortano non è nemmeno vicino alla normalità.

Tuttavia, è comune nella vita di James Hamblin, un professore di sanità pubblica di Yale e specialista in medicina preventiva che crede che facciamo troppe docce. Inoltre, ha 37 anni e non si fa la doccia da quando ne aveva 32, anche se si lava le mani. Totale, È così da cinque anni ormai, e per ora non ha intenzione di fare di nuovo la doccia.

Quando diciamo che non si è fatto la doccia, intendiamo questo neanche in questi cinque anni si è fatta una doccia veloce di 5 minuti per riscaldarsi o asciugandosi il sudore dopo l’allenamento … James sapeva che ci sono persone che fanno la doccia molto poco e volevano provarlo sulle proprie carni per scoprire come reagiva il loro corpo a questo. Così, nel 2015, ha deciso di fare un cambiamento radicale nella sua vita e ha smesso di fare la doccia.

Come ti fa sentire

Nel suo caso il processo è stato graduale, dal momento che lui faceva la doccia tutti i giorni e smetterla dall’oggi al domani sarebbe stata molto difficile. La prima cosa che ha fatto è stata iniziare a usare meno sapone, shampoo e deodorante e poi lavarsi meno spesso.

Come lui stesso ha raccontato in un’intervista a BBC Mundo, il suo corpo si stava abituando alla sua nuova routine: “Col tempo il tuo corpo si abitua sempre di più, quindi non ha un cattivo odore se non usi deodorante e sapone “. “E la tua pelle non diventa così grassa quando smetti di usare saponi forti”, chiarisce.

Per quanto riguarda la cura dei capelli, anche l’insegnante è stata molto chiara: “Molte persone usano lo shampoo per rimuovere gli oli dai capelli e poi applicano un balsamo per mettere oli sintetici. Se riesci a rompere quel cerchio, i tuoi capelli finiranno per avere l’aspetto che avevano quando hai iniziato a usare quei prodotti “.

Tuttavia, questo processo di cambiamento non è stato facile per lui da allora, come spiega “Ci sono state volte in cui volevo fare la doccia perché mi mancava, aveva un cattivo odore e mi sentivo come se avessi grasso. Ma questo ha cominciato ad accadermi sempre di meno. “E il motivo è che quando ha usato” sempre meno “, ha cominciato ad aver bisogno di” sempre meno “.

Questo esperimento fa parte di un’indagine

Oltre alla pura curiosità, James ha passato cinque anni senza fare la doccia per portare avanti le ricerche che ha pubblicato nel suo ultimo libro. Per iniziare questo processo, si è posto una domanda: “Fare la doccia quasi ogni giorno con prodotti, saponi, gel, creme diversi è un concetto moderno?” La risposta è sì, “perché non avevamo acqua corrente. La maggior parte delle persone non ha avuto accesso all’acqua corrente fino agli ultimi cento anni “.

“Era qualcosa che forse i reali potevano fare, re e regine, ma che le persone potevano fare solo occasionalmente. Forse sono finiti in un fiume o in un lago, ma non era qualcosa che dovevamo fare tutti i giorni “. James spiega alla BBC Mundo.

“Inoltre, non avevamo la capacità di produrre in serie. Quindi molte persone usavano saponi fatti in casa e non li usavano neanche tutti i giorni perché erano molto duri sulla pelle. È molto moderno. ”

Come iniziare a fare questo cambiamento?

Lo specialista sottolinea che non vuole costringere o incitare le persone a smettere di fare la doccia, ma nel caso in cui qualcuno voglia seguire le sue orme e smettere di farlo raccomanda che anche in questo caso il processo sia graduale.

“Per quelle persone che hanno avuto problemi di pelle o semplicemente vorrebbero provarlo, direi fai di meno e inizia lentamente e fatti strada fino a dove ti sembra giusto “. Ad esempio, James dice che usare meno shampoo è stato un punto di partenza per alcuni, mentre altri preferiscono iniziare con un deodorante più delicato.

“Puoi iniziare con docce più brevi, meno frequenti, più fredde, meno sapone”, dice. “Non deve essere drammatico.”

All’inizio potresti avere la sensazione sbagliata di emettere un cattivo odore o di essere sporco, ma, come ha spiegato l’esperto alla BBC, “l’odore del corpo è il prodotto di batteri che vivono sulla nostra pelle e si nutrono delle secrezioni oleose di sudore e le ghiandole sebacee alla base dei nostri follicoli piliferi Applicando quotidianamente prodotti sulla nostra pelle e sui nostri capelli viene disturbata una sorta di equilibrio tra il sebo della pelle ei batteri che la abitano. Quando fai la doccia in modo aggressivo, distruggi gli ecosistemi “.

Inoltre, aggiunge che questi “si ripopolano rapidamente, ma le specie rimangono sbilanciate e tendono a favorire i tipi di microbi che producono odore. Ma, dopo un po ‘ha luogo un processo di regolazione: il tuo ecosistema raggiunge uno stato stabile e smetti di puzzare “James ha spiegato che ha smesso di fare la doccia cinque anni fa.