Dopo aver atteso per diversi giorni l’esito delle elezioni negli Stati Uniti, i media di tutto il paese hanno annunciato che il candidato Joe Biden ha vinto la presidenza. Di pari passo con questa nuova era della politica arriverà Kamala Harris.

Perché Kamala Harris ci dà più speranza dello stesso Biden? Bene, perché Momala, come è affettuosamente chiamata, diventerà il prossimo vicepresidente a rompere la barriera razziale e di genere nella politica nordamericana, ed è la prima donna ad assumere questa posizione nell’intera storia del paese.

Momala sta infrangendo tutte le aspettative

Harris non solo è riuscita a impressionare i Democratici con il suo discorso energico incentrato sull’uguaglianza delle donne e delle persone di colore, ma ha anche attirato l’attenzione di Biden che, senza esitazione, l’ha portata nelle loro fila per proporla come candidata ideale per la vicepresidenza:

Ho deciso che Kamala Harris è la persona migliore per aiutarmi a guidare questa lotta contro Trump e Mike Pence e poi guidare questa nazione a partire da gennaio 2021.

Le donne sono state una parte importante delle elezioni

Kamala Harris saluta gli elettori durante una delle sue manifestazioni negli Stati Uniti

Le donne di colore sono state a lungo una parte fondamentale del Partito Democratico, comprese quelle che hanno contribuito a far nominare Biden come candidato. Barbara Lee, una deputata californiana e co-presidente della candidatura di Biden, ha chiarito che sono la spina dorsale di tutti i membri del partito.

Le donne afroamericane sono sempre state la spina dorsale di questo partito democratico e spesso non siamo apprezzate per le nostre capacità di leadership. Ma ora vi dico che le donne afroamericane stanno dimostrando di essere in testa e non torneremo mai indietro ai giorni in cui i candidati conoscevano solo il nostro valore in termini di aiuto per essere eletti. Ora vedrai come governiamo dalla Casa Bianca.

Ora Harris gestirà anche la grande casa

Kamala Harris promuove un discorso durante le elezioni degli Stati Uniti

Harris sarà la prima donna nella storia a lavorare fianco a fianco con il presidente per guidare il paese. Secondo le sue leggi, avrà la responsabilità di assumere la presidenza in qualsiasi momento e nel caso in cui l’attuale presidente non possa svolgere le sue funzioni.

Come se non bastasse, sarà il rappresentante di centinaia di immigrati che per secoli hanno lottato per essere riconosciuti come parte della nazione; più di un quarto degli adulti americani oggi sono immigrati o figli di immigrati.

Il loro passato è qualcosa che spesso celebriamo dell’America, che siamo questo crogiolo di immigrati, siamo un luogo in cui chiunque può avere successo, che può venire in America e trovare opportunità.

La lotta di Harris è solo all’inizio

Kamala Harris promuove un discorso durante le elezioni americane

La stessa Harris ha parlato del suo status di immigrata e ha riconosciuto che per essere la “prima” e l ‘”unica” ha dovuto affrontare diverse battaglie.

Quando rompi delle cose, può essere doloroso. A volte ti tagliano fuori. A volte sanguini, ma ne varrà la pena ogni volta, ma non senza combattere.

Negli ultimi giorni della campagna, il candidato e attuale presidente, Donald Trump, l’ha indicata e ha pronunciato imprecazioni di ogni tipo. L’ha definita un “mostro” e “comunista”, anche mettendo in chiaro che se un giorno fosse diventata presidente sarebbe stato un “insulto” per l’intera nazione.

Ma niente di tutto questo ha fermato Harris, che ha continuato la sua lotta quotidiana. A differenza di Hilary Clinton nel 2016, ha infranto tutte le barriere dell’odio e ha combattuto perché il suo genere e la sua razza fossero rispettati in ogni discorso.

Sua madre sarebbe orgogliosa

Shyamala Gopalan, con le sue figlie Kamala Harris e sua sorella

L’influenza di sua madre, Shymala Gopalan, l’ha portata a raggiungere ciascuno dei suoi obiettivi ed è stata anche la sua principale fonte di ispirazione. Per anni ha ricordato alle figlie di non abbassare lo sguardo solo per il suo colore.

“Siete ragazze afroamericane, il mondo vi vedrà come ragazze afroamericane e dovete capire che siete ragazze afroamericane”. E sì, è così che vivono la loro vita, ma sempre a testa alta e mostrando che il colore non ha nulla a che fare con l’uguaglianza perché abbiamo tutti lo stesso coraggio e intelligenza.

Kamala Harris posa per una foto con i figliastri e il marito

Harris è pronta a tutto, anche a continuare a gestire la sua casa anche se ora gestisce una casa enorme, visto che è capofamiglia da anni, a cui mostra anche il suo eccesso d’amore ogni giorno che passa, almeno lo ha chiarito così. quando ha scritto l’articolo per la rivista Elle in cui ha parlato della sua vita familiare.

Sono la mia fonte inesauribile di amore e pura gioia. Sono molto grato a Doug, Kerstin e, soprattutto, Ella e Cole. Mentre la nostra famiglia intraprende questo nuovo viaggio insieme, che mi ha portato in South Carolina, Iowa, New Hampshire, Ohio, Nevada e Michigan nelle ultime settimane, posso dire una cosa per certo, il mio cuore non lo farebbe. Non sarò completo o la mia vita piena, senza di loro.

Biden e Harris entreranno ufficialmente in carica il 20 gennaio 2021 e avvieranno un cambiamento nella direzione del paese.

Avevo un percorso, nella mia mente pensavo che la notte sarebbe finita e poi è andata così E quando sono salito sul palco, avevo rotto i miei appunti, ma sono salito sul podio e ho detto: ‘Ho intenzione di combattere. Ho intenzione di combattere.