Sicuramente sei un esperto di TikTok e conosci a memoria molte coreografie, conosci le star che lo hanno battuto su questa piattaforma e hai passato ore a fare video con i tuoi amici anche se non ne hai condivisi pubblicamente. Forse quello che non sapevi è che l’applicazione è di proprietà di un’azienda cinese e quella del Paese asiatico Tic toc riceve il nome di Douyin. Bene, il regno di questa popolare app potrebbe essere in pericolo perché il suo principale concorrente ha spazzato via la sua IPO a Hong Kong. Ti suona familiare Kuaishou? Questo l’app per video brevi è molto simile al social network alla moda E a Yasss spieghiamo esattamente di cosa si tratta, perché è travolgente e in che modo differisce dal suo rivale.

Kuaishou è stato creato nel marzo 2011, cinque anni prima che la versione cinese di TikTok (Douyin) arrivasse sul mercato cinese. Sebbene la crescita di TikTok, lanciata sul mercato internazionale nel 2017, sia stata inarrestabile al di fuori dell’Asia e abbia raggiunto oltre 400 milioni di utenti mensili nel 2020, neanche il suo concorrente ha ottenuto cattivi risultati, nonostante lo abbia fatto più lentamente. Infatti, nel 2020, Sono stati raggiunti 200 milioni di utenti attivi mensilmente ed era nell’elenco delle app più scaricate in otto paesi. Attenzione TikTok, Kuaishou sta calpestando!

Dopo questa prima rapida analisi delle cifre di Kuaishou, sicuramente molti di voi si staranno chiedendo perché TikTok dovrebbe preoccuparsi della crescita. Il motivo è che entrambe sono app che consentire ai propri utenti di condividere brevi video in modo rapido e semplice, senza doverli modificare o pensare troppo al loro contenuto. Ma ci sono anche differenze tra loro, ovviamente, altrimenti avremmo già assistito a un dibattito sul plagio l’uno dell’altro.

La differenza principale tra i due è che mentre si balla, l’umorismo o i consigli di ogni tipo predominano su TikTok, L’obiettivo di Kuaishou è che gli utenti condividano le loro storie di vita. Come se fossero influencer, sono già 769 milioni i cittadini cinesi che riportano ogni mese ogni aspetto della loro vita quotidiana (da cosa mangiano a colazione a come lavorano) attraverso questa piattaforma. In effetti, il motto di questa app è: “Cattura il mondo, condividi la tua storia”.

Questa app che permette a chiunque di dettagliare anche il più piccolo dettaglio della propria vita quotidiana non è nata con questo obiettivo, ma all’inizio serviva per creare e condividere GIF. Passo dopo passo, Kuaishou è cresciuto a tal punto che, nella sua IPO, ha catturato l’attenzione di tutti gli economisti, dal momento che ha recitato nel più grande posizionamento al mondo da Uber nel 2019. Dopo la sua uscita in borsa, l’app è valutato a $ 158,656 milioni (circa 132.285 milioni di euro). TikTok è ancora avanti, ma per pochissimo, dal momento che il suo valore è di circa 180.000 milioni di dollari.

Al di là dei suoi numeri spettacolari in termini di valore in borsa o negli utenti, Kuaishou richiama l’attenzione su alcune controversie in cui è stata coinvolta negli ultimi tempi. Nel 2019 l’azienda ha siglato un accordo di collaborazione con il quotidiano più importante del Paese, People’s Daily, che dipende dal Partito Comunista Cinese, con l’obiettivo di sperimentare con l’intelligenza artificiale nello scrivere la notizia. Solo un anno dopo, nel giugno 2020, il governo indiano (paese in cui la piattaforma aveva trionfato nel numero di download) ha bandito l’applicazione citando “problemi di dati e privacy”, nell’ambito di un movimento di boicottaggio verso i prodotti e le tecnologie cinesi. Al di là di queste curiosità, aspettiamo di vedere cosa accadrà in futuro: Kuaishou riuscirà a sconfiggere TikTok? Dovremo essere vigili e seguirlo da vicino.