La cosa più difficile di questa pandemia di Covid-19 è stare lontano dalle persone che amiamo, in particolare gli anziani che appartengono alla popolazione a rischio.

Per contribuire alla causa e consentire a medici e anziani di incontrarsi di volta in volta con le loro famiglie, il centro medico Doménico Astor, situato a Castelfranco Veneto, Italia, ha creato una “stanza degli abbracci” che consente questi incontri in una sicuro.

Baci e abbracci senza rischi

Lo scopo di questo spazio è quello di offrire ai nonni la possibilità di avere un contatto fisico con i propri cari attraverso una tenda di plastica morbida e trasparente. Il sipario ha anche delle aperture per infilare le braccia e abbracciarsi senza rischiare il contagio.

Il tutto con rigide misure di sicurezza

La donna anziana abbraccia sua figlia attraverso la sicurezza in plastica nella casa di cura

Prima di entrare nella stanza, i familiari devono sottoporsi a rigidi protocolli di salute e sicurezza per incontrarsi successivamente faccia a faccia con i propri cari. Molti di loro non si salutavano da mesi.

È stato un successo

Cuddle room in casa di cura in Italia

Questa alternativa ha contribuito a migliorare l’umore dei residenti e ha avuto anche un impatto positivo sulla loro salute. Non si sentono più così tristi e soli.

Si prevede che questo tipo di stanza possa essere applicato in più paesi in Europa, soprattutto ora che stanno vivendo una nuova ondata di infezioni da Covid-19. Si spera che molto presto possa essere replicato anche in America Latina.