• Randa stava per affittare un appartamento quando alla firma del contratto il proprietario ha letto il suo cognome


  • Voleva condividere la sua esperienza in un thread di Twitter diventato virale con oltre 6.000 retweet e 31.200 Mi piace

Appartamento in affitto È diventato un compito molto complicato, soprattutto da quando è iniziata la pandemia di coronavirus. Questa situazione genera anche molte insicurezze per i proprietari che sono sempre più preoccupati che i loro futuri inquilini possano pagare l’affitto ogni mese.

Però, Il problema di Randa per trovare un appartamento non è stato che non aveva i soldi abbastanza per pagarlo, inoltre aveva tutti i requisiti per entrare a vivere in quello che le piaceva, ma lui Il problema è venuto quando si firmava il contratto quando il proprietario ha letto per la prima volta i suoi cognomi.

Randa ha Cognomi marocchini e solo per questo il padrone di casa ha deciso di non affittargli l’appartamento. La giovane donna ha 24 anni ed è dottore, non le era mai successo niente del genere, così ha deciso di condividere la sua brutta esperienza tramite Twitter in un thread che è diventato rapidamente virale con oltre 6.000 retweet e 31.200 like.

Xenofobia per affittare un appartamento

A Randa non era mai successo niente di simile. È spagnola, è nata in Spagna e ha vissuto qui tutta la sua vita; ma i loro cognomi sono marocchini E questo è ciò che ha fatto sì che il proprietario non volesse affittare l’appartamento, nonostante il suo stipendio da medico e soddisfacendo gli altri requisiti.

“Sono di origine araba. Sono nato 24 anni fa in Spagna, tra l’altro, e in vita mia non mi è mai successo quanto segue: sono andato ad affittare un appartamento … + Cosa fai? – Sono un dottore + Ahhh !!!! Fantastico, perfetto che meraviglia, bene compiliamo il contratto“, così Randa inizia il suo thread, molto sorpresa da quello che le era successo.

Sembrava che il proprietario dell’appartamento era molto contento di Randa come inquilina finché non ha letto i suoi cognomiFu allora che tutto cambiò e ciò che fece sì che Randa non potesse vivere in questo appartamento. “Ma sei ‘marruki’?” Chiese il proprietario alla giovane donna.

Prima che Randa potesse dargli ulteriori spiegazioni sulla sua origine ha risposto: “Se sei arabo, non ti affitterò l’appartamento, inoltre non credo più che tu sia un medico. Dove sono i documenti? “, Chiese. Randa cercò di essere gentile e comprensivo con lui e gli mostrò il titolo e la carta d’identità, ma non riuscì a cambiare idea.

“Non voleva nemmeno continuare a parlare con me. Sono spagnolo e non mi sono mai sentito diversamente. So che tutti pensano che sia qualcosa che può accadere. Ma mi è sembrato davvero surreale “, ha concluso Randa, sorpreso e oltraggiato per quello che è successo.

Le risposte dei suoi seguaci

Questo thread è diventato molto virale e ha creato un file grande indignazione tra la maggioranza delle persone che l’hanno letto. “Vale a dire, grazie al cielo che non sei rimasto con quella persona come padrone di casa e davvero tutto il mio sostegno per te. Fortunatamente non tutte le persone sono così. Coraggio !!”, ha scritto Enrique.

Da parte loro, altre persone hanno approfittato di questo thread per raccontare esperienze che, purtroppo, hanno vissuto simili alla tua: “Non appena pronuncio il mio nome, le domande cadono e 25 anni così già stancano. Quello che ti è successo non è mai successo a me ma ti capisco molto. E non la prenderei così facile come te “, scrive Amir.