“Nessuno poteva toccarla. Era molto arrabbiata. Era un piccolo, minuscolo demone. È stata una reazione di paura. Probabilmente non avevano mai manomesso. Ha agito in modo così aggressivo. Stava sibilando. Eppure era adorabile. “

–Kendal Benken ha detto a The Dodo–

KENDAL BENKEN

L’unico modo per stringerla e accarezzarla era usare una coperta, in modo che non si grattasse. Quindi, era quello Kendal l’ha portata a casa. A proposito, il gattino cupo è stato battezzato Betty.

A casa ha incontrato l’intera pattuglia dell’amore. Era ancora di cattivo umore, soprattutto quando vide e incontrò altri giganti pelosi.

“L’ho messa in una grande gabbia per cani con cibo, acqua e una lettiera. Non poteva correre e nascondersi. Con i gattini selvatici, la cosa migliore che puoi fare è portarli fuori dalla loro zona di comfort e metterli in una parte affollata della tua casa “.

Ha detto Kendal a The Dodo.

La gattina Shelter era lunatica e scontrosa, finché un gigante peloso non l'ha domata.  Ha dato amore 9
KENDAL BENKEN

I cani si sono subito avvicinati alla gabbia, senza staccarsi per un solo secondo. Il felino era irrequieto, si sentiva in pericolo, ma Kendal sapeva che era tutto a posto, che il piano stava funzionando perfettamente.

Con il passare dei minuti, tutto si è ammorbidito, fino a quando anche gli animali dormivano relativamente vicini, separati dal recinto.

Le preoccupazioni erano sparite, a poco a poco Betty si rese conto che nessuno voleva farle del male, al contrario. Si rannicchiarono proprio accanto a lei, mostrando il loro atteggiamento tenero, che gradualmente si trasferì al gattino. L’hanno fatta sentire la benvenuta, finché non hanno conquistato il suo cuore.

A poco a poco si stava avvicinando a Roz Westil, il suo nuovo proprietario, grazie all’enorme lavoro di Kendal. Finì per essere un gattino amorevole, che vive perfettamente con altri animali.

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));