• È molto importante aumentare la consapevolezza delle responsabilità che un animale domestico porta con sé: non sono giocattoli


  • La Spagna è uno dei paesi in Europa in cui viene abbandonato il maggior numero di cani all’anno, 183.000 solo nel 2019

Il Natale e con esso, adulti e bambini, abbiamo iniziato a scrivere le nostre lettere ai Tre Re Magi. Molto probabilmente, questi saranno pieni di giocattoli (bambini) o vestiti, ma sono tante anche le persone che approfittano di queste vacanze per chiedere un animale domestico.

Per questo motivo, da la Royal Canine Society of Spain ha voluto ricordare, ancora un anno, che gli animali non sono giocattoli e, quindi, non possono essere regalati o acquistati per capriccio. Ed è che la mancanza o la perdita di interesse per l’animale è la terza ragione per cui più animali domestici vengono abbandonati, dietro cucciolate e comportamenti indesiderati.

In questo senso, quando più animali vengono abbandonati è in estate, cioè quando la famiglia ha potuto godersi qualche mese dell’animale che hanno comprato per Natale ma si è già stancata (e questo non è niente Yasss). 🙁 Secondo l’RSCE, metà dei cani che vengono regalati per le vacanze finiscono per essere abbandonati.

Ciò è dovuto principalmente al mancanza di informazioni che spesso abbiamo quando adottiamo un animale, Crediamo che prendersene cura sarà più facile e vogliamo averne uno, senza pensare troppo alle responsabilità che comporta avere un animale domestico.

La campagna: “Per tutta la vita”

Tenendo presente che si avvicina il Natale e per cercare di evitare di regalare animali che poi verranno abbandonati, RSCE ha lanciato la campagna “Per tutta la vita” con l’obiettivo di sensibilizzare sull’impegno di avere un animale domestico sotto le proprie cure. Ed è che sono esseri viventi che richiedono attenzione e cura quasi costantemente.

Con questa campagna quello che vogliono è evitare di acquistare o adottare compulsivamente animali domestici quest’anno a Natale, qualcosa che si verifica soprattutto nel mese di dicembre e che finisce per tradursi in un alto tasso di abbandono.

La Spagna è uno dei paesi in Europa con il più alto numero di cani abbandonati all’anno, secondo l’Affinity Foundation, circa 183.000 solo nel 2019. Inoltre, tieni presente che questi sono solo quelli che sono stati registrati.

Il massiccio abbandono degli animali domestici è una conseguenza dell’adozione o dell’acquisto senza essere informati degli obblighi che portano con sé. Pertanto, da RSC vogliono chiarire che gli animali non sono un giocattolo che possono acquistare e buttare via, ma al contrario; Sono esseri viventi di cui devi prenderti cura e mantenere ogni giorno della tua vita.

Impegno (anche) economico

In modo che nessuno venga colto di sorpresa, è anche importante notare che avere un animale domestico è un costo significativo del denaro. Così, Prima di adottare o acquistare un animale, è meglio tenere in considerazione: sia il tempo che hai per prenderti cura di esso sia i soldi che spenderai per esso.

Contare i soldi

In media, tenere un cane o un gatto costa circa 1.250 euro all’anno tra una poppata e l’altra, portandolo dal veterinario, parrucchiere e altre cure. Tuttavia, ci sono animali domestici che sono più costosi di altri. Né tutti gli animali sono uguali o conducono lo stesso ritmo di vita; Ecco perché è essenziale ricevere consigli prima di prendere qualsiasi animale e quindi sapere se può essere adattato o meno alla tua routine.